fbpx
 
Cittàpolitica

Cerveteri, in arrivo 4 nuove Stazioni Radio Base per telefonia

Cerveteri, quattro richieste per l’installazione di nuove Stazioni Radio Base per telefonia mobile da posizionare in aree private

Cerveteri, sotto l’albero di Natale quattro richieste per l’installazione di nuove Stazioni Radio Base per telefonia mobile da posizionare in aree private individuate in Via Dei Prati, Via Doganale, Via di Zambra e Via Laora. La notizia è stata resa nota dall’assessore Ferri nel corso dell’ultimo consiglio comunale del 2022 in risposta ad una interrogazione illustrata dal consigliere Luigino Bucchi (FDI) che in modo preciso e puntuale richiedeva informazioni al riguardo.

L’interrogazione condivisa e sottoscritta anche dai consiglieri Salvatore Orsomando, Lamberto Ramazzotti, Giovanni Moscherini ed Emanuele Vecchiotti ha permesso:

1) Di venire a conoscenza che il regolamento comunale per le installazioni di Stazioni Radio Base S.R.B. adottato dal comune di Cerveteri nel 2008 e modificato nel 2011 nonostante risulterebbe rimasto sempre disatteso, attualmente è da rivedere perché obsoleto in quanto non aggiornato alle ultime disposizioni di legge. Tutto ciò, nonostante una mozione presentata più di un anno fa dal consigliere Falconi di Italia Viva, all’indomani dell’ennesima istallazione, e approvata dal consiglio comunale all’unanimità per un urgente aggiornamento che permettesse una corretta e responsabile delocalizzazione di dette stazioni Radio Base da concertare con gli operatori richiedenti.

2) Le stazioni Radio Base installate sul territorio anziché essere autorizzate su terreni comunali affinché i canoni d’affitto introitati potessero essere utilizzati a beneficio dei cittadini già penalizzati urbanisticamente ed economicamente da tali impianti risultano sparse sull’intero territorio nel seguente modo: N°16 stazioni Radio Base istallate su proprietà private e solo n° 1 istallata su terreno comunale.

3) La verifica delle emissioni delle onde elettromagnetiche in modalità continua (h24) da parte di ditta incaricata dal comune come più assicurato ai cittadini volte in varie assemblee da parte di autorevoli esponenti politici di maggioranza non sono state mai fatte. I rilievi vengono eseguiti dalla Soc. Arpa Lazio che non informa il comune dell’attività di verifica che effettua tranne che per quella che viene effettuata successivamente alla prima attivazione dell’impianto o modificazione di esso.

In conclusione, a seguito della discussione avvenuta nel corso del consiglio comunale il 21 dicembre viene spontaneo chiedersi:

1) Come mai nonostante le continue richieste di autorizzazione per l’installazione di nuove stazioni Radio Base il comune di Cerveteri non abbia ancora provveduto all’aggiornamento dell’apposito regolamento.

2) Perché delle 17 stazioni autorizzate solo 1 è stata istallata su area pubblica e 16 su aree private.

3) Come mai a differenza di molti altri comuni (vedasi le numerose sentenze al riguardo), al comune di Cerveteri vengono respinti i vari ricorsi avverso i luoghi scelti per le installazioni da parte delle società richiedenti?

Post correlati
CittàSport

Al Palasorbo di Ladispoli le finali del "Trofeo decennale del settore pallavolo OPES"

CittàCronacaNotizie

Roma, incidente nella notte su via Nomentana: perdono la vita 5 ragazzi

CittàSport

Cerveteri, vittoria in trasferta per la RIM Basket

Città

Ladispoli, in Piazza Rossellini per i tagliandi delle tessere elettorali

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.