fbpx
 
 
Notizie

Cerveteri: bagarre in consiglio tra Orsomando e Pascucci

Il primo cittadino esterna un commento su chi non rispetta le regole, in generale, e il consigliere Salvatore Orsomando la prende sul personale e sbotta. Ma poi chiede scusa alla città per il comportamento tenuto in aula.

Cerveteri: bagarre in consiglio tra Orsomando e Pascucci

“C’è chi fa un grande clamore sulle questioni del rispetto dei Dpcm e poi pubblica le foto di tutta la famiglia durante le feste di Natale evidentemente in dispregio delle norme e nell’assoluta mancanza di rispetto”.

Una considerazione, quella del sindaco Alessio Pascucci, fatta durante il consiglio comunale in streaming che, seppur senza alcun diretto riferimento a qualcuno nello specifico, ha acceso l’ira del consigliere d’opposizione Salvatore Orsomando che ha sbottato al punto tale da essere allontanato dal presidente della massima assise cittadina dalla seduta consiliare.

E proprio il consigliere Salvatore Orsomando, ha deciso di chiedere scusa pubblicamente ai cittadini per il comportamento tenuto durante il consiglio comunale:

“Chiedo scusa alla città di Cerveteri per il mio comportamento in Consiglio Comunale scaturito dal vile attacco personale, del Sindaco Alessio Pascucci, ai miei affetti più cari e sulla mia famiglia”.

“Il Sindaco – ha spiegato Orsomando – non potendo controbattere su alcuni argomenti scottanti come la situazione scandalosa dei cimiteri e sul famoso debito fuori bilancio inerente le transenne, ha preferito fare delle insinuazioni sul comportamento della mia famiglia che in occasione del Natale ha pubblicato una foto che la ritraeva tutta insieme omettendo di dire, lo rammento direttamente, di trovarsi in un contesto di congiunti e persone già sottoposte a tampone Covid negativo oltre che mantenendo la debita distanza e togliendo la mascherina per mangiare”.

“Detto ciò, se vi è stato qualcosa di non regolare, sarei anche disposto a pagare una multa che, sinceramente, non è nulla e non ha prezzo in confronto all’aver rivisto mia Madre ridere di nuovo dopo 35 anni dalla morte di mio Padre”.

“Si vergogni Lei e il presidente del consiglio Travaglia – ha concluso Orsomando – che ha permesso che tutto ciò avvenisse e, piuttosto, giustificate voi i vostri irrispettosi comportamenti nei confronti delle regole”.

Post correlati
Notizie

Ladispoli, scatta Estate sicura: torrette e bagnini sulle spiagge libere

CittàCronacaNotizie

Cerveteri, si perdono in zona Cascatelle. Recuperati dai Vigili del fuoco e dagli uomini della Protezione Civile

CittàCronacaNotizie

Cerveteri, donna cade e si fa male durante una escursione. Interviene eliambulanza

CittàNotizie

Cerveteri, martedì 24 maggio sospensione idrica

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.