fbpx
CittàCronacaNotizie

Caso Vannini, assolto il cugino per lo striscione contro i Ciontoli

Il tribunale di Civitavecchia ha definitivamente assolto Alessandro Carlini dall’accusa di diffamazione

Caso Vannini, assolto il cugino per lo striscione contro i Ciontoli –

Come riportato da L’Ortica Web, il giudice del Tribunale di Civitavecchia Francesco Filocamo ha messo la parola fine a una vicenda che si protraeva da tempo.

Alessandro Carlini, cugino di Marco Vannini, aveva usato come immagine per Whatsapp la foto di uno dei molti cartelli che durante le manifestazioni inneggiavano contro i Ciontoli.

“Potevate salvarlo: rimarrete sempre degli assassini”, si leggeva sul foglio scritto con i pennarelli.

Questo aveva spinto lo stesso Antonio Ciontoli, l’uomo condannato lo scorso 3 maggio per l’omicidio di Marco, a denunciare il giovane Carlini per diffamazione.

Durante un primo processo, però il giudice aveva archiviato la denuncia spingendo però sia la famiglia Vannini che quella Ciontoli a fare ricorso.

I primi ritenevano che il ragazzo sarebbe dovuto essere assolto con formula piena.

Oggi quell’assoluzione è arrivata: “La frase riportata nel cartello – si legge nella motivazione – esprime un severo giudizio, che a prescindere dalle risultanze delle indagini e dalla qualificazione dei fatti in sede penale, appare del tutto adeguato allo svolgimento della vicenda, secondo quanto in quel momento noto e diffuso dai mezzi di informazione, in particolare con riferimento al ritardo nel richiedere i soccorsi”.

“Finalmente si è chiusa questa vicenda assurda: era giusta secondo il nostro avviso l’assoluzione piena”, ha dichiarato l’avvocato Alessandro Gnazi, legale difensore dei Vannini e del giovane Carlini.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Olimpiadi di Tokyo, Fioravanti: "Fiero di aver rappresentato il mio Paese"

Notizie

Santa Marinella: niente da fare per il Surf Expo 2021

Cronaca

Rubano una cassa acustica e minacciano con la pistola le vittime: 5 arresti

Cronaca

Scoperto "distretto del falso", denunciate 34 persone e sequestrati oltre 16mila articoli contraffatti

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.