fbpx
Attualità

Autismo: ogni anno nella Asl Roma 4 50/60 nuovi casi

32 Condivisioni

L’analisi in occasione della giornata di consapevolezza sull’autismo

Autismo: ogni anno nella Asl Roma 4 50/60 nuovi casi –

Riceviamo e pubblichiamo –

Autismo: ogni anno nella Asl Roma 4 50/60 nuovi casi
Autismo: ogni anno nella Asl Roma 4 50/60 nuovi casi

I Disturbi dello spettro autistico si presentano come una disabilità cronica che richiede modalità di valutazione e trattamento differenti nelle diverse fasi della vita.

In considerazione di tale complessità, la Legge 134/2015, inserisce tra i LEA le prestazioni per la diagnosi precoce, la cura e il trattamento individualizzato e stabilisce che le singole Regioni organizzino unità funzionali multidisciplinari, costituite da personale specificamente formato, che garantiscano e coordinino gli interventi sanitari-socio-sanitari ed educativi per la persona e la sua famiglia per tutto l’arco della vita.

Nel territorio dell’ASL Roma 4 i dati raccontano una situazione di particolare rilevanza clinica. Ogni anno le diagnosi nei nostri ambulatori si attestano intorno ai 50/60 nuovi casi.  A questi si aggiungono quelli con diagnosi effettuata presso altri centri di III livello, per un totale di circa 70/80 nuovi casi all’anno.

Relativamente all’accesso i servizi,  al T.S.M.R.E.E., nella maggior parte dei casi, l’assessment viene richiesto dai genitori/ tutori sulla base della loro stessa osservazione e/o delle sollecitazioni del PLS e/o degli insegnanti;

La valutazione delle problematiche presentate dal bambino viene realizzata attraverso il lavoro dell’equipe formata dal Medico Neuropsichiatra Infantile (NPI), dallo Psicologo dell’età evolutiva e dalle altre figure professionali come il Logopedista, il Terapista della NeuroPsicomotricità dell’Età Evolutiva (TNPEE), il Fisioterapista e l’Assistente Sociale.

La presa in carico da parte del Servizio TSMREE prevede necessariamente un primo contatto con il genitore/tutore, per poi declinarsi in colloqui specialistici con la finalità di ricostruire la storia di sviluppo del bambino. Nello specifico, il nostro TSMREE distretto 1 e 4 sono Centro di Riferimento Regionale (CRR) per la diagnosi e il trattamento farmacologico dell’Autismo e dell’ADHD,

Nella sede del Distretto 1, inoltre, è presente l’Osservatorio Autismo/ADHD, che svolge attività di tipo epidemiologico (raccolta, registrazione, trasmissione dei dati), di diffusione di buone prassi nel campo dell’Autismo/ADHD, di attivazione di percorsi aggiornati per la diagnosi e il trattamento delle due patologie,  di proposta di azione formativa degli Operatori assegnati ai diversi servizi della Asl, di favorire lo sviluppo delle competenze di terzo livello di un futuro Centro di riferimento regionale per gli adulti con le due diagnosi.

In questo momento è, inoltre, in fase di formulazione il Piano Diagnostico Terapeutico Assistenziale della ASL Roma 4. Con tale documento si definiscono regole uniformi e condivise tra i vari attori coinvolti.

(torna a baraondanews)

32 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàNotizie

Covid-19, come ripartiranno i matrimoni? Le regole

Attualità

Il razzo cinese è caduto nell'Oceano Indiano

Attualità

Ladispoli: dalla mensa alle manutenzioni, il comitato genitori della Melone scrive alle istituzioni

Attualità

Civitavecchia: il Pd ricorderà la figura di Aldo Moro

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.