fbpx
Notizie

Attacco hacker alla Regione Lazio, Zingaretti: “Offensiva terroristica partita dall’estero”

Bloccate tutte le attività. Polizia postale al lavoro per individuare i responsabili del malware che ha paralizzato non solo la campagna vaccinale ma anche le attività di tutti gli altri settori

Attacco hacker alla Regione Lazio, Zingaretti “Offensiva terroristica partita dall’estero” –

Attacco hacker alla Regione Lazio, Zingaretti “Offensiva terroristica partita dall’estero”

Arriva dall’estero il violento attacco hacker che è in corso da almeno 24 ore e che ha preso di mira il Ced della Regione Lazio, disattivando poi anche quelli del portale Salute Lazio e della rete vaccinale. È il primo tassello degli accertamenti che la polizia postale sta svolgendo in coordinamento con la Procura di Roma. Al momento non è stata ancora circoscritta l’area geografica da cui sono partiti i malware che hanno infettato i server regionali. 

«Stiamo difendendo in queste ore la nostra comunità da questi attacchi di stampo terroristico. Il Lazio è vittima di un’offensiva criminosa, la più grave mai avvenuta sul nostro territorio nazionale» ha detto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. «Gli attacchi sono ancora in corso. La situazione molto è seria e molto grave» ha aggiunto Zingaretti, spiegando che nella notte c’è stato un altro attacco ma è stato respinto sena ulteriori danni. Non c’è stata nessuna richiesta di riscatto. «È comparsa solo una pagina con un invito a contattare il presunto attaccante». In ogni caso – ha precisato il presidente della Regione Lazio – è nostra intenzione «non avviare nessuna interlocuzione con chi ha attaccato il sistema. Non tratteremo con gli interlocutori che ci stanno attaccando. Le autorità stanno lavorando alle indagini». 

Al momento le attività restano bloccate, sono ferme anche le prenotazioni per il vaccino nel Lazio. I pirati informatici sarebbero riusciti ad infiltrarsi nel sistema entrando nel profilo di un amministratore di rete e attivando il cosiddetto “cryptolocker”, che cripta i dati. Ad essere bloccati sarebbero quindi tutti i file del Centro Elaborazione Dati. «I dati finanziari e i dati del bilancio non sono stati toccati. Appena tutto sarà ripristinato intendiamo dare priorità assoluta a servizi nel campo della salute. 112 e 118 sono attivi e non sono mai stati interrotti così come i numeri della sala operativa della protezione civile. La campagna vaccinale non si è mai interrotta, sono sospese le prenotazioni. Ma le banche dati regionali hanno registrato prenotazioni fino al 13 agosto che stanno andando avanti. Si sta verbalizzando a mano» ha spiegato Zingaretti. 

Si tratta di un attacco senza precedenti. Sulla vicenda il presidente del Copasir – Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica – ha chiesto informazioni al Dipartimento delle informazioni per la sicurezza, ovvero gli 007 italiani. Ma al lavoro ci sono anche la polizia postale che, d’intesa con la Procura di Roma, ha avviato accertamenti ed è impegnata anche attraverso il Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche.

Questa mattina gli investigatori della Postale si sono nuovamente recati nella sede della Regione Lazio – e in particolare nella palazzina C dove si trova il Ced – per acquisire documentazione, ma anche supporti informatici per approfondire gli accertamenti sul caso. Da capire come gli hacker siano entrati in azione e se davvero dietro di loro ci sia la mano di movimenti no vax, anche di carattere internazionale, che hanno approfittato di un’evidente falla del sistema informatico della regione. Perché non solo il crypto locker utilizzato ha reso inutilizzabili i dati di milioni di persone, ma lo stesso è stato fatto anche con quelli presenti nel backup effettuato in automatico al momento dell’attacco, al punto che non si esclude che il virus si trovi proprio all’interno delle copie di sicurezza del sistema.

Link video della conferenza stampa https://www.facebook.com/RegioneLazio/videos/551161432993244

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CronacaNotizie

Ladispoli: esplosione nella caserma della polizia locale

CittàCronacaNotizie

Ladispoli: accusa un malore. Eliambulanza atterra in pieno centro

CittàNotiziepolitica

Ladispoli: si torna in mensa anche al Polifunzionale della Melone

CittàCronacaNotizie

Cerveteri, minorenne molestata sul treno Roma-Civitavecchia: arrestato

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.