fbpx
politica

Ardita: “Operazione trasparenza per dare più credibilità al comune e alla città di Ladispoli”

15 Condivisioni

Il consigliere di Fratelli d’Italia: “Avevamo un Napoleone che riusciva a lavorare in 4 comuni differenti nello stesso periodo e non ce ne siamo accorti”

Ardita: “Operazione trasparenza – riceviamo e pubblichiamo:

“Non si riesce a fare una passeggiata per il lungomare di Ladispoli o a passare sul viale Italia per andare a prendere il treno per il lavoro, che la gente ti ferma e arrabbiata ti parla solo del: “Concorsone a premi del Comune di Allumiere”. Vai al supermercato a fare la spesa o vai alla posta a pagare un bollettino e, durante le lunghe file per rispettare le prescrizioni sanitarie, la gente ti ferma e schifata ti parla dello scandalo “Concorsopoli””.

“Certo, in questo momento – più di prima – in cui molta gente ha perso il lavoro, è in cassa integrazione e aumentano le dolorose chiusure di alberghi, ristoranti e tante altre attività commerciali ed artigianali, una vicenda come questa attira molta più attenzione, anche a Roma. La gente chiede giustamente trasparenza e meritocrazia nel lavoro”.

“Sulla scia della forte posizione presa dalla nostra consigliera regionale Chiara Colosimo,  Fratelli D’Italia e consapevoli del coinvolgimento maldestro di Ladispoli, tra assunzioni e coincidenze,  nella “variante di Concorsopoli” insieme a comuni come Allumiere, Monterotondo, Guidonia e Tivoli, ribadiamo l’estraneità di Fratelli d’Italia di Ladispoli da questo grave scandalo”. 

Ardita: "Operazione trasparenza per dare più credibilità al comune e alla città di Ladispoli"
Ardita: “Operazione trasparenza per dare più credibilità al comune e alla città di Ladispoli”


“Nella sua interrogazione urgente in Consiglio Regionale, Chiara Colosimo afferma, con un riferimento ironico, che il nostro comune è coinvolto in “Concorsopoli” sia per l’assunzione di 3 art.90 che di altri amici e parenti di impiegati comunali”.

“Inoltre (sarà una coincidenza?) aggiunge che il nostro comune è nell’occhio del ciclone per i due presidenti della commissione di concorso ed il terzo componente della commissione stessa, transitati a Palazzo Falcone e contemporaneamente presenti in tre quattro comuni del comprensorio. Ma che contratto part-time è stato concesso a questi signori?,  chiede il Leone della destra Ardita”.

“Ma è possibile che abbiamo dei fenomeni che riescono a lavorare 18 ore a settimana nel nostro comune, altre 18 al comune di Allumiere, altre ore come vice segretari al comune di Tolfa e qualcuno riesce anche a fare il responsabile del nucleo di valutazione al comune di Bracciano? In 4 anni di maggioranza come ho fatto a non accorgermi di avere un grande luminare della pubblica amministrazione che lavora più di 25 o 26 ore al giorno? Avevamo un Napoleone in Comune e non ce ne siamo accorti!”

“Non possiamo permetterci di far scappare da Ladispoli cervelli, geni incompresi da cui ci aspettavamo – con tutte questa mole di lavoro – che progettassero, quantomeno, Porti e Aeroporti nella nostra città. Addirittura, guardando le carte, ho trovato una determina con cui, in soli due mesi del 2020, il funzionario “il Napoleone”  ha guadagnato 8.400 euro netti. Una cifra che non spetta nemmeno a un dirigente della Presidenza del Consiglio!”

“Purtroppo per tutti noi c’è poco da ridere in questa vicenda di “Concorsopoli”, da diversi giorni al centro delle cronache su tutte le testate nazionali e in TV, da “Non è l’Arena” di Giletti a “Fuori dal Coro” di Giordano, manca solo” Striscia la Notizia”” .

“Come gruppo locale di Fratelli d’Italia, estranei ai fatti che stanno coinvolgendo i comuni del territorio e anche Ladispoli, ci sentiamo in obbligo di chiedere un operazione di trasparenza, nel rispetto di tutti gli impiegati e funzionari comunali che da anni lavorano con serietà e professionalità e in quello dei cittadini di Ladispoli che vogliono avere risposte chiare su questa vicenda”. 

“Per questo motivo, il gruppo di Fratelli d’Italia chiede al Sindaco Grando di costituire una commissione consigliare speciale d’inchiesta per verificare tutti gli atti delle assunzioni e dei funzionari di commissione coinvolti nella vicenda “Concorsopoli – Allumiere”, per difendere l’immagine della città e mettere a tacere i dubbi sorti a riguardo”. 

“Certo della limpidezza della nostra posizione politica, se dalla commissione dovessero emergere responsabilità attribuibili ai funzionari coinvolti, che hanno lavorato e lavorano nel nostro comune, auspico gli stessi – definiti  “vicini al PD” dalla testata nazionale Repubblica – non abbiano più rapporti con il nostro comune che, di conseguenza, dovrà prendere dei provvedimenti inequivocabili e immediati”.

“Auspico inoltre, per il futuro della nostra amministrazione, di poter guardare avanti per ridare fiducia ai cittadini, voltando pagina. Inoltre, considerato che buona parte dei dirigenti attuali del Comune in 1 o 2 anni maturerà l’età del pensionamento, abbiamo bisogno di nuovi dirigenti preparati che vengano selezionati con merito per andare a ricoprire ruoli apicali negli uffici di ragioneria, urbanistica, anagrafe, cultura”.

“È fondamentale per risorgere da questa vergognosa vicenda del Concorsopoli, in cui sembrerebbe che onorevoli consiglieri regionali, consiglieri del campidoglio e sindaci abbiano fortunatamente sistemato figli, mogli, amanti e amiche”. 

“Il Leone della destra vi dice che esiste un solo “sistema” per il futuro: bisogna affermare il principio della trasparenza e del merito nella macchina amministrativa comunale, a partire dalle assunzioni del personale. Cambiare cultura politica è possibile e necessario”.

Giovanni Ardita
Consigliere Comunale FDI
Comune di Ladispoli

15 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
politica

"Anche i dem di Ladispoli in marcia per le Agorà"

politica

"Alitalia, la Regione Lazio contribuisca al rilancio della compagnia di bandiera"

Cittàpolitica

De Angelis e Orsomando: “Pascucci show” sulla Furbara Sasso

politica

"Cerveteri: i nostri emendamenti bocciati e l'ordinaria arroganza del Sindaco"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.