fbpx
 
Cittàpolitica

Annalisa Belardinelli spiega l’apparentamento: “9.000 elettori hanno espresso la volontà di mandare a casa l’amministrazione dopo 10 anni di mal governo”

“La mia coalizione, con la quale la scelta è stata discussa e condivisa, è di centrodestra, quindi non potevamo certamente confluire nella coalizione di Centro sinistra di Governo Civico né tanto meno fare con quest’ultima accordi politici segreti”

“Sinceramente reputo perfino superfluo replicare alla nota di Governo Civico che mi attacca perché ho “firmato l’apparentamento ufficiale con Gianni Moscherini…” D’altronde i rappresentanti di Governo Civico, dopo anni ed anni che sono al governo della città, non conoscono nemmeno le procedure amministrative, tanto da non sapere che l’apparentamento non lo firma il candidato Sindaco che non è arrivato al ballottaggio, ma le liste ad esso collegate. Fatta questa premessa doverosa per rendere nota ai cittadini la competenza con cui questi personaggi hanno amministrato la nostra Città in questi dieci anni, voglio fare alcune considerazioni”.

Così Anna Lisa Belardinelli che aggiunge: “La mia coalizione, con la quale la scelta è stata discussa e condivisa, è una coalizione civica ma con un’estrazione di centrodestra, quindi non potevamo certamente confluire nella coalizione di Governo Civico di estrazione di centro sinistra, né tanto meno fare con quest’ultima accordi politici segreti con sorprese dopo le elezioni, come è avvenuto in passato. È vero che in campagna elettorale ho dichiarato che in caso di ballottaggio non avremmo fatto apparentamenti con nessuna delle due coalizioni perché non c’erano i presupposti, ma è altrettanto vero che il risultato delle elezioni parla chiaro: 9.000 elettori hanno espresso in maniera forte e chiara la volontà di mandare a casa l’amministrazione uscente che dopo 10 anni di mal governo, o meglio non governo, ora presenta come candidato Sindaco l’attuale vice, già Assessore all’Ambiente con risultati disastrosi, invocando la continuità (del nulla assoluto direi) e, dunque, con grande senso di responsabilità e nel rispetto della volontà degli elettori, abbiamo messo da parte il nostro orgoglio ed abbiamo deciso di apportare il nostro contributo nella coalizione a noi più affine politicamente parlando”.

“Governo Civico, anziché preoccuparsi delle coalizioni avversarie, oggi unite, dovrebbe piuttosto spiegare ai cittadini come intende rimettere in piedi una città messa letteralmente in ginocchio da 10 anni di loro modello di amministrazione, rivelatosi totalmente fallimentare! E alla domanda come farò a governare con chi ho definito arrogante, maleducato, presuntuoso rispondo che lo farò allo stesso modo in cui loro hanno governato in questi 5 anni con chi, pochi mesi prima delle scorse elezioni, organizzava banchetti per raccogliere firme contro il loro malgoverno con tanto di maglietta con la scritta PASCUCCI A CASA”.

“Riguardo la spartizione di poltrone, è superfluo spiegare che gli assessorati ci consentiranno di realizzare i punti del nostro programma che ci stanno più a cuore, ecco perché la scelta dell’assessorato alle politiche sociali e scolastiche che, invece, Governo Civico e la sua coalizione hanno lasciato vacante per 6 lunghi mesi! Voglio chiudere questa nota con una domanda: ma i rappresentati di Governo Civico e di tutta la coalizione di Gubetti sono riusciti a comprendere che anche con l’apparentamento il candidato Sindaco resta Gianni Moscherini e non diventa Anna Lisa Belardinelli contro la quale stanno conducendo la loro campagna elettorale?!”.

Post correlati
CittàNotizie

Cerveteri piange la scomparsa di Matilde Pasqualini

Città

Valcanneto: domani iniziativa in ricordo di Stefano Bibbolino

Città

Fiumicino, Ponte Due Giugno: tecnici al lavoro per risolvere il problema al dispositivo di sollevamento

CittàCronaca

Fiumicino: tutto pronto per la notte bianca

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.