fbpx
AttualitàCittà

Alla Ladispoli 1 completato il murale della Legalità

Alla Ladispoli 1 completato il murale della Legalità

L’anno appena concluso ha lasciato segni indelebili nella memoria dei nostri ragazzi che si preparano all’estate, ma non solo: sui muri della scuola c’è un murale fresco di pittura brillante, appena finito, che riporta l’immagine dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, due figure indimenticabili , uccisi nel 1992 dalla Mafia. Ideatore e promotore dell’iniziativa, il Sig. Donato Ciccone, genitore, nonché membro da diversi anni nel Consiglio del nostro Istituto che insieme al bravissimo artista Alessio Gazzola, ci hanno permesso di riqualificare e colorare una delle pareti del nostro edificio con un chiaro messaggio, condiviso da tutta la nostra comunità educante, perché nonostante il difficile periodo attraversato e non ancora del tutto concluso a causa di una dolorosa pandemia, quest’immagine così simbolica e toccante, ci aiuta a continuare a lottare e credere ancora con fiducia in un futuro migliore per tutti!

Alla Ladispoli 1 completato il murale della Legalità
Alla Ladispoli 1 completato il murale della Legalità

Tutti noi docenti e alunni ,siamo da sempre orgogliosi e fieri di sapere che due nostri Plessi portano il loro nome, il nome di due magistrati che hanno avuto un enorme peso sulla nostra storia e che ci hanno saputo lasciare le loro idee che ancora oggi volano libere e leggere per tutti coloro che credono di poter cambiare il mondo e renderlo migliore! Un’immagine forte e potente, un’immagine di vita, contrapposta a quelle drammatiche, di morte legate alla violenza mafiosa, che parla soprattutto ai giovani. E’ questo un ulteriore splendido e creativo tassello, con il quale pensiamo di proseguire i progetti di educazione alla legalità portati avanti dai nostri studenti con l’obiettivo di rafforzare il senso di comunità e puntando molto sulla cittadinanza attiva, consentendo a tutti di essere interlocutori attivi nei luoghi in cui vivono. Ricchezze come queste si rivelano soltanto se trasformate nello stimolo a un impegno concreto, quotidiano, a informarsi e impegnarsi. e come ripeteva sempre
Giovanni Falcone ,“semplicemente facendo ognuno il proprio dovere”.

È fondamentale mantenere vivo il ricordo di Falcone e Borsellino, così come è importante ricordare e celebrare le vite di tutte le vittime innocenti morte per mano mafiosa. Ma il ricordo, quello vero, è quello che si fa impegno quotidiano, che diviene consapevolezza e stile di vita nel mondo, nel paese, nel quartiere, nel posto di lavoro. Perché tutti, ciascuno con le proprie specificità, siamo chiamati ogni giorno a essere testimoni vivi e credibili di una cultura della legalità che parte dal basso, dai piccoli gesti quotidiani a cui spesso diamo troppa poca attenzione. Solo in questo modo possiamo diventare le gambe delle idee che ci sono state consegnate!

Marianna Miceli ( Docente dell’Istituto)

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualità

Tumore al seno, domani gara di canottaggio al femminile

Attualità

Fiumicino: censimento permanente della popolazione fino al 23 dicembre

Attualità

Fiumicino: trasporto pubblico locale, un incontro con i giovani

AttualitàCopertinaEvidenzaNotizie

Il Green Pass nel taschino

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.