fbpx
Notizie

Afap alla scoperta dei tesori del Cesiva

L’Associazione Amici della Forze Armate e di Polizia in visita alla Caserma Giorgi

Afap alla scoperta dei tesori del Cesiva – Lo scorso 3 ottobre il Centro di Simulazione e Validazione dell’Esercito ha ricevuto la visita dell’Afap, l’Associazione Amici delle Forze dell’Ordine e di Polizia.

Foto di gruppo

Il gruppo di ospiti, appartenente alla sezione Afap di Santa Marinella e guidato dal presidente Antonio Capuozzo, è stato accolto dal responsabile della Biblioteca del Centro, il Ten.Col. Marco Salomone che ha mostrato, con la collaborazione del 1° Maresciallo Capo Nestore Benedetti e della assistente amministrativa Ida De Martino, i tanti tesori custoditi dal Cesiva.

L’itinerario culturale è partito dalla Biblioteca, dove l’attenzione degli ospiti è stata attirata da alcuni preziosi volumi del XVII e XVIII secolo che sono stati appositamente squadernati per essere apprezzati al meglio.

Scendendo più nel dettaglio, il cosiddetto “fondo antico” della Biblioteca del Ce.Si.Va. conserva quattro inestimabili incunaboli della fine del XV secolo, 53 cinquecentine e 271 seicentine, oltre a 48 manoscritti e circa 7000 settecentine.

Naturalmente la Biblioteca ospita poi migliaia di volumi di più recente pubblicazione, per un totale di circa 130mila titoli riguardanti materie non esclusivamente militari, come le scienze naturali, la storia, la geografia e la letteratura.

La visita è poi continuata al museo storico dove gli ospiti hanno potuto vedere il Sacrario e le tre sale nelle quali sono custoditi la memoria e i documenti di oltre 140 anni di storia, tra i quali spicca una preziosissima lettera scritta di proprio pugno da Giuseppe Garibaldi. Il tour si è quindi concluso con la visita delle antiche cisterne romane, di epoca traianea.

L’incontro

Il sito – scoperto nel 1987 dall’archeologo civitavecchiese Ennio Brunori sulla base di piante e documenti della fine del XVII secolo – si compone di un locale utilizzato per la misura di portata dell’acqua che immetteva, tramite due stretti e separati ingressi con scale di pietra, in due ampie cisterne ancora intatte, con monumentali archi e volte sostenuti da grandi pilastri.

La visita dell’Afap si inserisce nel più ampio quadro di iniziative condotte dal Ce.Si.Va. volte a rafforzare i legami con il territorio, inteso sì come istituzioni ma anche come corpi intermedi. L’entusiasmo e il profondo interesse dimostrato dai soci Afap durante la visita dimostrano che la strada intrapresa è quella giusta.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

ASL RM4: "Il cittadino di Civitavecchia di ritorno dal nord non in contatto con pazienti affetti dal coronavirus"

Notizie

Coronavirus, caso sospetto a Nettuno

Notizie

Cerveteri dice addio a Massimo Pilia

Notizie

Coronavirus, il Ladispoli in Sardegna gioca regolarmente

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?