fbpx
CittàNotiziepolitica

Acea, un fronte comune contro l’incorporazione dell’acquedotto Comunale

Il Sindaco Alessandro Grando si è espresso in merito alla lettera minacciosa della multinazionale ,che avrebbe attaccato l’amministrazione comunale

Di Giulia Simone

Acea, un fronte comune contro l’incorporazione dell’acquedotto Comunale-

E’ stato ospite telefonico questa mattina, alla trasmissione di Centro Mare Radio “Cambia il Mondo” – condotta da Fabio Bellucci- anche il Sindaco di Ladispoli Alessandro Grando.

Sono stati infatti due i temi principali della trasmissione: la divisione tra i cittadini di Cerveteri, in merito al prossimo concerto di Jovanotti (non senza denunce) a causa dei lavori di Campo di Mare, e l’unione cittadina di Ladispoli, nata contro la richiesta di Acea, tesa ad incorporare l’acquedotto Comunale.

Una nota positiva infatti all’interno di questa spiacevole situazione riguarda sicuramente il fronte comune che ne è nato, ed una significativa mobilitazione generale per rispondere ad Acea.

Il rischio che la città corre è sicuramente un aumento sensibile dei costi ed un servizio abbastanza enigmatico.

Il Primo cittadino ladispolano si è espresso proprio in merito alla lettera minacciosa della multinazionale, che con toni perentori, avrebbe attaccato l’amministrazione comunale.

“Acea purtroppo al momento è forte per la legge che disciplina la gestione del servizio idrico integrato, che non lascia margini” spiega Grando.

“Siamo arrivati al capolinea della vicenda sotto il punto di vista giudiziario, perché abbiamo perso al Tar e al Consiglio di Stato.”

La situazione sembrerebbe insomma molto difficile.

Il Sindaco sottolinea che ” Acea sarebbe una sciagura”

“Lo vediamo in tutti i comuni passati sotto la sua gestione: per il costo del servizio che aumenterebbe e sopratutto per la qualità, per le tempistiche di interventi.”

” Questi aspetti sono stati evidenziati nel ricorso al Comune ma purtroppo siamo condannati (a causa di questa questa legge) ad una gestione unitaria, senza tener conto della qualità del servizio”

In parlamento però, chiarisce che “C’è un disegno di legge che sta facendo il suo corso , che ci ha visto partecipare”.

“Portando il nostro punto di vista, abbiamo chiesto che venisse introdotto nel disegno una norma che tutelasse la gestione ladispolana, e tutte quelle simili alla nostra”

“Mani quasi legate ” dunque, sotto il piano giudiziario, ma si può , secondo il Sindaco, comunque procedere ad una maggiore sensibilizzazione dell’opinione pubblica e delle forze politiche in parlamento su questo tema importantissimo.

“Sappiamo gestire molto meglio il servizio idrico rispetto a queste multinazionali, che vogliono ricavare solo profitti dai beni essenziali, come l’ acqua pubblica”

Acea, un fronte comune contro l'incorporazione dell'acquedotto Comunale
Acea, un fronte comune contro l’incorporazione dell’acquedotto Comunale

“Abbiamo dialogato però nel frattempo, con tutte le forze politiche che siedono in Consiglio Comunale, che voglio ringraziare pubblicamente per la maturità con cui hanno affrontato l’argomento, decidendo di seguire un’azione unitaria”

“Abbiamo deciso di rispondere alla diffida di Acea per neutralizzarla e per appurare alcune cose che sono state scritte che non corrispondono alla verità”

Il primo passo sarà di “Scrivere prima ad Acea per disinnescare la diffida”.

In secondo luogo poi spiega il Primo Cittadino, “Si avvierà un meccanismo di incontri, verifiche verbali, che durerà mesi”.

“Se dovessimo avviare questo tipo di trattativa, avremmo più tempo per fare pressione in parlamento, e vedere dove si potrebbe riuscire ad arrivare”.

In merito alle mobilitazioni dei cittadini, che vogliono scendere in piazza per manifestare, il Sindaco replica “La città deve avere il diritto di manifestare il proprio dissenso”.

“Organizzeremo sicuramente una manifestazione a seguito della quale, con una mozione congiunta, solleciteremo gli Enti sovraordinati ad agire sulla nostra situazione, poiché questo problema riguarda anche altri comuni”

Tutti uniti per la protesta di un bene comune, l’acqua.

Una dimostrazione di maturità che va al di là delle divisioni politiche.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

"Run the relay proud to be European", giornata di sport e solidarietà al Galli per l'Erasmus Day

Notizie

Malore a Santa Marinella, intervento dei Vigili del Fuoco

Notizie

Cerveteri, Igiene Urbana: bollini e sanzioni per chi non differenzia correttamente

Notizie

Trenitalia, servizio potenziato in previsione dell'interruzione tra Ladispoli e Maccarese

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?