AttualitàCittà

A Cerveteri una pasquetta…triste

45 Condivisioni

di Angelo Alfani

A Cerveteri una pasquetta…triste

Lunedì di Pasquetta 2019, tempo incerto. La tradizione impone comunque una passeggiata alla Necropoli. Lasciata l’auto al Campo della Fiera ci si avventura per lo stradello che, affiancando l’autostrada voluta da Mussolini, si snoda tra tumuli e tombe a camera, in direzione della Banditaccia. La prima cosa che colpisce sono una serie di cartelli che lo indicano come percorso pedonale.

Nelle loro intenzioni, questo cambio di destinazione d’uso, dovrebbe servire a far dimenticare i tanti soldi spesi per quella che in vero è nata come pista per trenini elettrici.

Un clamoroso, totale fallimento, ancor più di fronte alle eclatanti chiacchiere sul ruolo di incremento dello sviluppo turistico che detta iniziativa avrebbe garantito. Sempre grazie ai tanti soldi messi da Pantalone:come sempre!

L’arrivo al Piazzale è appena alleggerito dalla raccolta degli oramai ultimi asparagi che svettano sopra le coperture dei tumulati. Ma è proprio nel Piazzale, con dedica perlomeno discutibile, che appare il non senso, anzi la jattura, degli interventi pubblici sostenuti negli ultimi anni. Soldi tantissimi, spesi per dare lustro ai politici di turno per edificare la doppia biglietteria, chiusa a sigillo da settimane. Ovviamente con i dipendenti spediti temporaneamente a casa.

Ci si allontana da quel luogo inutilmente deturpato, passando accanto a mucchi di rami di pini buttati a rocchio, potati malamente e nel periodo in cui solo un depresso può autorizzarlo: quello della fioritura. Superata la Necropoli del laghetto dal fascino intenso per il suo affaccio sulla valle e sull’altopiano della Città dei vivi, ed ancora frastornati dal gracchiare di ranocchi in amore, si raggiunge il tratto stretto della via degli Inferi che, stringendoti tutto con le sue pareti di tufo, ti rassicura l’animo. In fondo, dopo il grande snodo, il Manganello, a dispetto di come la stupidità umana tratta il nostro Patrimonio storico=culturale, continua a scorrere…

45 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Attualità

Venerdì nuovo appuntamento con Fiumicino Legalità

Attualità

A Cerenova una notte bianca all'insegna del divertimento

Attualità

Ladispoli, meduse a Torre Flavia

Città

Sindaco Tedesco: "Illogico ed inopportuno installare dei parcometri"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista