fbpx
 
CittàCronacaNotizie

Vannini, Pascucci ”Stato in cui la giustizia è morta”

La nota del sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci

Vannini, Pascucci ”Stato in cui la giustizia è morta” – Uno Stato che consente di uccidere un ragazzo senza che di fatto i suoi assassini vengano puniti non è uno Stato di diritto ma è uno Stato in cui la giustizia oramai è morta e le Istituzioni non sono più un riferimento credibile per i cittadini.

Spiace dirlo da uomo delle Istituzioni ma il caso di Marco ha scosso tutta la nostra comunità, per l’evento truce e infame che ha portato alla morte di questo giovane ragazzo. Da sindaco mi sento di dire che oggi provo un senso di vergogna nell’indossare la fascia tricolore in rappresentanza di uno Stato che non tutela i cittadini e che lascia impuniti gli assassini di Marco.

Vannini, Pascucci ''Stato in cui la giustizia è morta''
Vannini, Pascucci ”Stato in cui la giustizia è morta”

Per questo sin da subito metterò le bandiere della nostra città a lutto e invito i sindaci di tutta Italia a farlo in rispetto di Marco Vannini e dei tantissimi che come lui hanno perso la vita senza che lo Stato italiano gli riconoscesse giustizia.

Post correlati
Città

Ladispoli, l'Istituto Alberghiero in visita al T.A.R. del Lazio

Città

Santa Marinella, celebrata la giornata della memoria

CittàCronaca

Santa Marinella, firmato l'atto di acquisto del terreno in zona Quartaccia

CittàNotizie

Ladispoli: Grando revoca le deleghe all'assessore Foschi

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.