fbpx
 
CronacaNotizie

Vannini, il generale Garofano: ”Ci è stato impedito di entrare nella villa dei Ciontoli”

“Mai sequestrata la villetta di Ladispoli”

Vannini, il generale Garofano: ”Ci è stato impedito di entrare nella villa dei Ciontoli”

“Ci hanno negato il sopralluogo nella casa dei Ciontoli”. Così il generale Garofano, ex capo dei RIS di Parma, in una intervista rilasciata al Messaggero.

“Durante le indagini preliminari a differenza dei consulenti della difesa, non siamo potuti entrare in quella casa, prosegue. Ci siamo dovuti basare su un fascicolo fotografico della polizia giudiziaria non preparato nel miglior modo possibile. Tra l’altro la casa non è stata sequestrata e i rilievi durati solo 6 ore”.

Vannini, il generale Garofalo: ''Ci è stato impedito di entrare nella villa dei Ciontoli''
Vannini, il generale Garofalo: ”Ci è stato impedito di entrare nella villa dei Ciontoli”

Il generale dalle colonne del messaggero torna sullo sparo: “Si tratta di un rumore assordante, come se fosse azionato un martello pneumatico. Circa 130 decibel in un ambiente chiuso. Lo sparo, quindi, non poteva essere equivocato. Non capisco come gli inquirenti si siano accontentati della versione dei Ciontoli. Marco nella vasca chiede di vedere le pistole? Mi sembra assurdo”.

Ora c’è attesa per la lettura delle motivazioni relative alla sentenza di secondo grado

Post correlati
CittàCronaca

Santa Marinella, si sente male in casa: trasportata in elicottero

CittàCronaca

Cerveteri, al Mattei sanificati tutti gli ambienti: lunedì lezione

CittàCronacaNotizie

Fiano Romano, auto contro un albero: cinque feriti

CittàCronaca

Scontro tra due autobus a Roma, autista liberato dai vvf

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Vale la pena leggere ...
Vannini, il ministro Bonafede: ”Continuerò a seguire la vicenda”