fbpx
 
AttualitàEvidenza

Una abitazione su quattro senza internet

I dati della rilevazione Istat su Cittadini, Imprese e ICT

Una abitazione su quattro senza internet –

Una famiglia su 4, il 24,7%, non ha internet a casa perchè non è in grado di utilizzare la rete. E’ quanto emerge da una rilevazione ISTAT su Cittadini, Imprese e ICT. La rilevazione dell’Istituto Nazionale di Statica fotografa una Italia, come accade spesso, spaccata a metà con il nord molto più ‘connesso’ rispetto al meridione.

Di seguito la nota ISTAT:

Nel 2018 continua a crescere la diffusione delle tecnologie ICT nel nostro Paese anche se rimane un gap rilevante rispetto agli altri paesi Ue sia per le imprese sia per i cittadini.

Nel 2018 la quota di famiglie che accedono a Internet da casa mediante banda larga sale al 73,7% dal 70,2% del 2017. La connessione fissa (ADSL, Fibra ottica, ecc.) è la modalità di accesso più diffusa.

INTERNET

Il 94,2% delle imprese con almeno 10 addetti si connette in banda larga mobile o fissa; aumenta in misura rilevante la quota di quelle che dichiarano velocità di connessione in download di almeno 30 Mbit/s (da 22,1% nel 2017 a 29% nel 2018).

Il 68,5% delle persone di 6 anni e più si è connesso alla Rete negli ultimi 12 mesi (65,3% nel 2017) mentre il 52,1% accede tutti i giorni. I giovani restano i più grandi utilizzatori di Internet (oltre il 94% dei 15-24enni) ma la diffusione comincia ad essere significativa anche tra i 65-74enni, che nell’ultimo anno passano dal 30,8% al 39,3%.

Tra le persone di 14 anni e più, si utilizza soprattutto lo smartphone per l’accesso alla rete (89,2%), seguito dal PC da tavolo (45,4%). Il 28,3% utilizza un laptop o un netbook, il 26,1% un tablet mentre il 6,7% altri dispositivi mobili come ebooksmart watch, ecc.

Aumentano dal 12,9% al 16,9% le imprese che investono sulle competenze digitali provvedendo alla formazione dei propri addetti.

Fra le persone di 16-74 anni che hanno usato Internet negli ultimi 3 mesi, il 20,2% lo ha fatto per trovare un alloggio contattando direttamente un privato tramite siti web/app.

Rilevante è la crescita di intermediari per l’eCommerce. Il 64,1% delle imprese che nel 2017 hanno venduto via web (53,8% nel 2016), ha utilizzato almeno un e-marketplace e il 50,2% (39,1% nel 2016) ha realizzato almeno la metà del fatturato via web tramite intermediari.

Nel 2018 crescono al 55,9% gli internauti che acquistano online (53% nel 2017); il 43,9% di chi non ha acquistato negli ultimi 3 mesi ha comunque cercato informazioni su merci/servizi e/o venduto beni online.

È ampio il divario tra grandi e piccole imprese nel livello di digitalizzazione (Digital intensity indicator). Elevati livelli (“Alti” o “Molto alti) sono presenti nel 44,0% delle imprese con almeno 250 addetti e solo nel 12,2% delle imprese da 10 a 49 addetti.

Per le imprese, dati di maggior dettaglio sono disponibili sul datawarehouse I.Stat (tema: Imprese; sottotema: ICT nelle imprese con almeno 10 addetti).

Ri. Di.

foto ilsole24ore.it

Post correlati
Attualità

Rincari vacanze, il Codacons: "Un salasso per gli italiani"

AttualitàCittà

Michelle De Lorenzo è Miss Ladispoli

Attualità

Città Metropolitana, pubblicato il bando per il sostegno del risparmio energetico per le imprese

AttualitàCittà

Cerveteri: al Parco della Legnara con "Ancora?"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.