fbpx
Notizie

Rifiuti di Roma, al vaglio elenco possibili siti. Tra questi Cerveteri e Fiumicino?

Rifiuti di Roma, al vaglio elenco possibili siti

“Se lavoriamo insieme faremo meglio e tuteleremo gli interessi di tutti. Scrivo questa lettera aperta perché devo difendere i miei concittadini da una narrazione sbagliata che descrive falsamente i romani egoisti e pronti a inondare di rifiuti i comuni del Lazio”.

Questa missiva delle prima cittadina Virginia Raggi arriva in risposta alla lettera firmata da 34 sindaci della provincia indirizzata proprio al primo cittadino della capitale.

“La scrivo perché alcuni colleghi sindaci hanno firmato una lettera per dire “no” a Roma, voltando la faccia dall’altra parte di fronte ad una richiesta di collaborazione per impedire in fretta e furia l’apertura di nuove discariche sul territorio di Roma. La Regione Lazio attraverso una ordinanza intende, di fatto, trasformare decine di cave presenti nella nostra città in vere e proprie discariche, anche superando le norme ambientali. Eppure sarebbe possibile evitarlo se la stessa Regione non avesse deciso di anticipare di un anno la chiusura di una discarica, quella di Colleferro, ancora attiva e capace di ospitare i rifiuti di Roma e di altri comuni laziali”. 

Rifiuti di Roma, al vaglio elenco possibili siti. Tra questi Cerveteri e Fiumicino?
Rifiuti di Roma, al vaglio elenco possibili siti. Tra questi Cerveteri e Fiumicino?

“I romani – aggiunge – per decenni hanno accolto i rifiuti di Fiumicino e Ciampino nella discarica di Malagrotta. Ancora oggi presso l’impianto di Porcarelli, a Rocca Cencia, nella zona est della città, si trattano i rifiuti di oltre 50 comuni del Lazio, come il Tmb di Malagrotta tratta anche i rifiuti di Fiumicino”.   

“Opponiamoci ad un clima di egoismo e chiusura. Questa logica non serve a nessuno. Roma non chiuderà i propri confini, continuerà a fare la propria parte e dopo l’approvazione del piano rifiuti regionale Roma potrà costruire gli impianti necessari senza deroghe ambientali e senza deroghe alle norme poste a tutela della salute dei propri cittadini. Che ciascuno faccia la propria parte”.

Sulla ipotesi paventata dalla sindaca di apertura di alcune cave da trasformare in discarica è arrivata secca la risposta dell‘assessore regionale ai Rifiuti, Massimiliano Valeriani: «È una colossale stupidaggine. La sindaca è la principale responsabile della catastrofica gestione del ciclo dei rifiuti nella città»

Intanto oggi scadono i termini di valutazione tecnica legati all’ordinanza ‘contingibile ed urgente’ sui rifiuti ed entro il 10 dicembre spetterà alla sindaca scegliere una discarica. Altrimenti si passerà al commissariamento.

Tra le discariche prese in considerazione, come riporta oggi il corriere edizione di Roma, ci sarebbero le «aree bianche» e le «cave in disuso» dentro il Comune, Cerveteri, Fiumicino, Allumiere, Riano e una zona al confine tra Roma e Zagarolo e in Regione Colleferro, Civitavecchia e Rieti.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Trema la terra in Abruzzo. Registrata scossa di magnitudo 3.7

CittàNotizie

Roma, 50 anni di AIL: il colosseo si illumina di rosso

CittàNotizie

Comitato Pendolari : " Attivati ascensori della stazione di Civitavecchia"

CittàNotizie

Italia in Comune: " L'amministrazione come investe i soldi dei cittadini?"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?