fbpx
 
AttualitàCittà

‘Prima o poi accade’ al festival del cortometraggio

Tra i protagonisti i ragazzi della Melone e il Sindaco Grando

Ormai si sono accesi i motori per il sequel del cortometraggio “Prima o poi Accade” realizzato con i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “Corrado Melone” di Ladispoli con la regia sceneggiatura di Gianluca Bonucci, produzione Associazione culturale “Tamà” di Alessandra Fattoruso.

Bravissimi interpreti dei personaggi di questa storia, che racconta i rapporti vitali fra preadolescenti, sono stati i ragazzi delle classi 1E e 1G secondaria. Ad accompagnarli in questa avventura il sindaco della città, Alessandro Grando; il dirigente scolastico, prof. Riccardo Agresti; i loro docenti, la prof.ssa Stefania Pascucci che ha sposato da subito l’idea del progetto, il prof. Domenico Fusco, la prof.ssa Valentina Sforzini; gli attori Daniela Ricci e Andrea De Rosa. Operatori e tecnici gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore Statale Cine-tv “Roberto Rossellini” di Roma.

‘Prima o poi accade’ al festival del cortometraggio

‘Prima o poi accade’ al festival del cortometraggio

Tra pochi giorni “Prima o poi Accade” uscirà ufficialmente fuori dalla scuola e dal territorio, iniziando il suo viaggio nei vari festival e concorsi nazionali ed internazionali quali il “David di Donatello”, la “Mostra internazionale d’arte cinematografica” di Venezia, la “Festa del Cinema” di Roma, il “Festival di Cannes”, il “Giffoni Film Festival”… Al di là di quanto potrà accadere in questo nuovo percorso del cortometraggio, nel frattempo tutto è pronto per l’evoluzione della storia, con l’arrivo di un nuovo compagno di scuola che si inserirà con i “vecchi” interpreti ai quali si aggiungeranno Vincenzo Della Corte ed altri attori professionisti, per mettere in scena il sequel “Diversamente uguali”, sempre con la regia e la sceneggiatura di Gianluca Bonucci e la produzione della Associazione Culturale “Tamà” di Alessandra Fattoruso.

Il cinema è cultura e la “Melone” ha saputo cogliere l’occasione per avvicinare i ragazzi alla “settima arte” non in modo passivo, ma in maniera diretta e coinvolgente.

Post correlati
CittàSport

Ladispoli, Gabbiano Calcio: un progetto ambizioso che continua a crescere

CittàCronacaNotizie

Incendio Santa Marinella, continuano le operazioni di bonifica

CittàCronacaNotizie

Incidente drammatico a Ladispoli, muore una donna

Cittàpolitica

Ladispoli: disabilità gravissima, pubblicata la graduatoria

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.