fbpx
AttualitàCittàCronacaOspiti

Preti pedofili, Papa Francesco: ‘uno strumento di Satana’

Il Santo Padre ieri impegnato nell’incontro sul tema dei preti pedofili nella Chiesa

Preti pedofili, Papa Francesco: ‘uno strumento di Satana’ –

Un messaggio forte, giusto, che speriamo, da profani, possa essere seguito da una reale azione per contrastare la dilagante piaga, orribile, della pedofilia nella Chiesa.

È Papa Francesco, nell’incontro di ieri dedicato alla questione degli abusi sessuali compiuti da uomini di Chiesa a sferrare il colpo.

“La pedofilia nella chiesta sembra quella crudele pratica religiosa, diffusa nel passato di alcune culture, di offrire esseri umani come nei riti pagani”, dice Papa Francesco.

“Un prete che abusa di minori è uno strumento di Satana”, conclude il Santo Padre.

Papa Francesco aveva indetto la riunione lo scorso settembre, convocando a Roma diversi vertici ecclesiastici da tutto il mondo.

Nonostante i toni piuttosto duri usati nella messa di ieri, che si è tenuta nella Sala Regia del Vaticano, il Papa non ha annunciato alcuna misura concreta per limitare e punire i casi di abusi sui minori, come invece si aspettavano diverse associazioni di vittime.


Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàNotizie

Daniele Papa, domani mattina la posa della targa commemorativa

CittàNotizie

Elicottero nel Tevere, priorità al recupero dei corpi

CittàNotizie

Zotta: “Lavoriamo senza sosta per l’inizio dell’anno scolastico”

Città

FareAmbiente Cerveteri, recuperato un esemplare di Assiolo

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.