fbpx
 
AttualitàCittà

Successo per il secondo open day dell’alberghiero di Ladispoli

La scuola il 14 gennaio è tornata ad aprire le sue porte ai possibili futuri studenti. Iscrizioni aperte fino al 30 gennaio

Successo per il secondo open day dell’alberghiero di Ladispoli –

Successo per il secondo open day dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli che il 14 gennaio è tornato ad aprire le sue porte al pubblico, per accogliere gli studenti delle Scuole Medie e le loro famiglie. A dare il benvenuto c’erano la Dirigente scolastica Prof.ssa Vincenza La Rosa insieme alle Funzioni strumentali dell’Orientamento Prof.ssa Rosa Torino e Prof. Carlo Narducci, e i membri della Commissione Prof.ssa Donatella Di Matteo e Prof. Bruno Mazzeo (Sala), la Prof.ssa Giovanna Albanese e il Prof. Renato D’Aloia (Ricevimento e Accoglienza Turistica), il Prof. Paolo Ferranti (Enogastronomia) e la Prof.ssa Emanuela Ottaviani (Responsabile Area Inclusione e Integrazione).

open day alberghiero Ladispoli

Una giornata che ha visto protagonisti gli studenti dell’Alberghiero, anche quelli delle Prime Classi, sottolinea la Prof.ssa Donatella Di Matteo, venuti ad accogliere con entusiasmo gli allievi delle Terze Medie.

“Desidero ringraziare tutti i docenti che hanno dato il loro contributo per la preparazione dell’Open Day assicurandone il successo. – ha affermato la Dirigente scolastica Prof.ssa Vincenza La Rosa Un numero crescente di giovani vede nell’Enogastronomia e nell’Ospitalità alberghiera un ottimo sbocco occupazionale. – ha aggiunto la Preside – Le figure professionali legate a questi comparti sono e saranno sempre più richieste”.

“Senza dimenticare la possibilità di proseguire gli studi dopo il conseguimento del diploma: molti, ormai, sono i Corsi di laurea in Scienze del Turismo e in Scienze dell’Alimentazione e le Scuole di Specializzazione nel settore turistico ed enogastronomico. L’Istituto Alberghiero di Ladispoli può vantare inoltre una consolidata tradizione di eccellenza nel nostro territorio”.

“L’utenza non ha conosciuto negli anni significative flessioni, a testimonianza di un interesse che non segue le mode, ma la qualità. – ha aggiunto la Prof.ssa Vincenza La Rosa – Il nostro obiettivo è però quello di puntare sempre più in alto, sia sul versante dell’innovazione, sia su quello dell’internazionalizzazione, favorendo lo svolgimento di stage all’estero e di programmi di scambio interculturale come l’Erasmus”.

“Una delegazione di studenti tedeschi di Treviri è già stata nostra ospite a novembre e in primavera saranno i nostri allievi a partire per completare il programma. Senza dimenticare la lotta alla dispersione scolastica e il sostegno agli studenti in situazione di maggiore disagio”.

“Desidero ringraziare le Responsabili di Sede Prof.ssa Carmela Panzella e Prof.ssa Rosa Torino, – ha concluso la Preside – come anche gli Assistenti tecnici che oggi hanno dato il loro supporto: Bruna Campese, Mauro Ceccobelli, Maria Liguoro, Pietro Piccarisi, Tiziana Feliciano e Pasquale Pontoriero, senza dimenticare il prezioso aiuto dei collaboratori scolastici Fabio Trombetta, Roberta Monachini, Monica Careri ed Enza Campana”.

“La nostra attività è cominciata già da alcuni mesi. – hanno spiegato i membri della Commissione Orientamento – Il bacino territoriale in cui è inserito il nostro Istituto è molto vasto e va da Roma Nord a Fregene, fino a Cerveteri e Santa Marinella, non trascurando i centri del Lago di Bracciano e del Comprensorio Sabatino, da cui provengono ormai molte decine di studenti del nostro Istituto, anche grazie al potenziamento del trasporto pubblico ottenuto già alcuni anni fa. Abbiamo inoltre approntato una postazione a scuola, grazie all’Assistente tecnica Tiziana Feliciano, per agevolare le famiglie nella procedura di iscrizione on line”.

Si ricorda che il termine per le iscrizioni relative all’a.s. 2023/2024 è stato fissato dal Ministero dell’Istruzione e del Merito al 30 gennaio 2023. Le domande potranno essere presentate on-line dalle ore 8.00 del 9 gennaio 2023 fino alle ore 20 del 30 gennaio.

Le famiglie potranno registrarsi sul sito www.istruzione.it/iscrizionionline/, seguendo le indicazioni presenti. Per accedere è necessario utilizzare le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di Identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature).

L’abilitazione al servizio è disponibile dal 19 dicembre. Il sistema “Iscrizioni on line” si farà carico di avvisare le famiglie, via posta elettronica, in tempo reale, dell’avvenuta registrazione o delle variazioni di stato della domanda.

In sede di presentazione delle istanze di iscrizione on line, le famiglie possono presentare una sola domanda di iscrizione e indicare fino ad un massimo di altri due Istituti di proprio gradimento, cui indirizzare la domanda nel caso in cui l’Istituzione di prima scelta non avesse disponibilità di posti per l’anno scolastico 2023/2024.

A questo link tutte le informazioni utili per le iscrizioni: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/circolare-n-33071-del-30-novembre-2022.

L’Istituto Alberghiero di Ladispoli nasce come succursale dell’Istituto Professionale Statale dei Servizi Alberghieri e di Ristorazione di Tor Carbone in Roma, una delle prime Scuole Alberghiere del Lazio.

Situato in un’area a fortissima vocazione turistica e ricettiva a pochi chilometri dalla capitale, l’Alberghiero di Ladispoli è divenuto da anni un imprescindibile punto di riferimento nel territorio, per la professionalità dei suoi Docenti e l’alta qualità della sua offerta formativa.

Divenuto autonomo, è ospitato oggi nella nuova sede di via Federici (nella vasta area adiacente alla Biblioteca Comunale), inaugurata nel gennaio del 2013, con ampi laboratori all’avanguardia per attrezzature e dotazioni tecnologiche.

Ottima la posizione dell’Istituto rispetto ai maggiori assi ferroviari e viari. Per coloro che provengono da Roma o da Civitavecchia, è possibile raggiungere la scuola in treno.

La stazione di Ladispoli è in posizione centrale, a pochi minuti dall’Istituto. In autobus, le fermate sono altrettanto funzionali e vicine alla sede scolastica. In automobile, si possono percorrere la Via Aurelia o l’autostrada Roma – Civitavecchia. I collegamenti con Cerveteri, con il comprensorio del Lago di Bracciano e con le altre località lungo la via Aurelia sono garantiti dal servizio degli autobus di linea.

L’Istituto Alberghiero consente di raggiungere, insieme ad adeguate competenze professionali, una preparazione culturale approfondita, idonea sia alla prosecuzione degli studi (universitari o di formazione tecnica superiore), sia all’ingresso nel mondo del lavoro, con un’attenzione specifica alle attività e ai Progetti di internazionalizzazione e scambi culturali con vari Paesi europei.

Il diplomato ha specifiche competenze tecniche, economiche e normative nelle filiere dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, nei cui ambiti interviene in tutto il ciclo di organizzazione e gestione dei servizi.

Utilizzando le più moderne metodologie e strategie didattiche e avvalendosi di una consolidata rete di rapporti con le aziende del territorio, l’Alberghiero di Ladispoli offre tre indirizzi di studio: Enogastronomia (con la nuova opzione in Prodotti dolciari artigianali e industriali), Servizi di Sala e Vendita, Accoglienza Turistica.

Enogastronomia: Il diplomato è in grado di intervenire nella valorizzazione, produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti enogastronomici; operare nel sistema produttivo promuovendo le tradizioni locali, nazionali e internazionali e individuando le nuove tendenze enogastronomiche.

Servizi di sala e di vendita: Il diplomato è in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici; interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela, valorizzando i prodotti tipici.

Accoglienza turistica: Il diplomato è in grado di intervenire nei diversi ambiti delle attività di ricevimento, di gestire e organizzare i servizi, in relazione alla domanda stagionale e alle esigenze della clientela; di promuovere i servizi di accoglienza turistico-alberghiera anche attraverso la progettazione di prodotti turistici che valorizzino le risorse del territorio.

Il curriculum si basa su:

– un’area di istruzione generale con discipline fondamentali per la preparazione culturale di base;

– un’area di indirizzo con le materie professionalizzanti (Enogastronomia / Servizi di Sala e Vendita / Accoglienza Turistica);

– due lingue: inglese e francese in tutto il quinquennio;

stage, tirocini di formazione ed orientamento, alternanza scuola-lavoro presso grandi aziende e strutture del settore enogastronomico e turistico, in Italia e all’estero (in particolare, in Inghilterra);

– possibilità di prevedere attività ed insegnamenti facoltativi, in linea con le più aggiornate richieste del mercato professionale.

Post correlati
AttualitàCittàCultura

Caere: quando una grande metropoli si perde nella nebbia della Storia. Ovvero il legame indissolubile tra la città dei vivi e la città dei morti

Città

Civitavecchia, l'assessore Napoli: "Un tavolo inclusivo al Parco della Resistenza"

Attualità

Banconote false, 376mila ritirate nel 2022: i tagli più contraffatti 20 e 50 euro

Attualità

Industria: Istat, prezzi produzione energia 2022 +104%

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.