fbpx
Notizie

Omicidio Vannini, spunta una nuova intercettazione tra i Ciontoli

2K Condivisioni

Durante la trasmissione Quarto Grado andata in onda parte dell’intercettazione alla caserma dei Carabinieri

Omicidio Vannini, spunta una nuova intercettazione tra i Ciontoli –

“Glielo avevi detto che l’ogiva ti sembrava una ciste?”. E’ la domanda che Federico Ciontoli rivolge al padre.

Omicidio Vannini, spunta una nuova intercettazione tra i Ciontoli
Omicidio Vannini, spunta una nuova intercettazione tra i Ciontoli

E’ il pomeriggio del 18 maggio 2015. Poche ore prima Marco Vannini, il giovane di Cerveteri, è morto a causa del colpo di pistola sparato a casa della famiglia Ciontoli a Ladispoli.

Il capofamiglia, Antonio Ciontoli, i suoi due figli Federico e Martina e la fidanzata di Federico, Viola Giorgini sono alla caserma dei carabinieri di Civitavecchia.

Proprio in quel corridoio, Federico Ciontoli viene intercettato mentre chiede al padre “glielo avevi detto che l’ogiva sembrava una ciste?”.

Sul servizio di quarto grado i riflettori vengono puntati proprio sulla presenza dell’ogiva nel corpo di Marco.

Tutti in quella casa hanno sempre negato di aver capito che il colpo fosse rimasto nel corpo del ragazzo. Ma nelle stesse intercettazioni, mostrate su Rai 4 Federico parla dell’ogiva dicendo che sembrava una ciste.

Poco più tardi anche la sorella, Martina Ciontoli, racconta la stessa scena del fratello e usa la parola “ciste”. Ma sempre Martina sia durante gli interrogatori che durante il processo ha sempre negato di aver visto il colpo e di aver saputo determinate cose dall’allora comandante della stazione dei Carabinieri di Ladispoli, Roberto Izzo, che però nega di averlo fatto. QUI IL VIDEO

2K Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Cerveteri, fanno una escursione e si perdono: 30enni recuperati dai Vigili del fuoco

Notizie

Il Lazio supera quota un milione di test eseguiti: prima in Italia

CittàNotizie

Lungo la spiaggia di Torre Flavia tornano i banchi di posidonia

Notizie

Coronavirus. Nel Lazio migliora il rapporto tra tamponi e positivi: 5,7%

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.