fbpx
Cronaca

Non accettavano la fine delle loro relazioni: in manette due indomabili stalker

9 Condivisioni

Si tratta di due romani di 45 e 50 anni entrambi già noti alle forze dell’ordine

Non accettavano la fine delle loro relazioni: in manette due indomabili stalker –

Due uomini che non avevano mai accettato la fine delle rispettive relazioni sentimentali e che si sono trasformati, in breve tempo, in temibili stalker, capaci di impaurire le loro ex a tal punto da dover radicalmente modificare i loro quotidiani stili di vita.

A finire in manette, per mano dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, sono stati due romani di 45 e 50 anni, entrambi già conosciuti alle forze dell’ordine, accusati di atti persecutori.

Il 45enne è stato bloccato dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Pignattara dopo avergli notificato un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

L’uomo, dalla fine della relazione con la sua vittima avvenuta a luglio scorso, non si è dato per vinto ed ha iniziato ad assumere, sempre più frequentemente, atteggiamenti intimidatori, a dare vita a veri e propri pedinamenti, appostamenti sotto il luogo di lavoro della donna, fino ad arrivare a fronteggiarla con ingiurie e minacce e, in un frangente, a dare fuoco al proprio furgone nei pressi dell’abitazione della ex. L’uomo si trova ora ristretto ai domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria; dovrà rispondere di atti persecutori e incendio.

Il secondo stalker, 50enne, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di San Vittorino Romano, località in cui è stato sorpreso in flagranza, a bordo della sua autovettura, durante un appostamento sotto l’abitazione della sua ex moglie. Già nei primissimi giorni di dicembre, la vittima si era presentata dai Carabinieri per denunciare il suo aguzzino: ai militari, la donna aveva riferito di continue aggressioni verbali e di violenze psicologiche poste in essere ai suoi danni dall’uomo, anche tramite l’invio di ripetuti messaggi e telefonate a qualsiasi ora del giorno e della notte. Per il 50enne, posto agli arresti domiciliari, è scattata anche la denuncia a piede libero ai sensi dell’art. 187 comma 8 del Codice della Strada, poiché, fermato a bordo del suo veicolo in evidente stato di alterazione, si è rifiutato di sottoporsi ai previsti accertamenti.

9 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Cronaca

Mascherine e camici non certificati destinati alla Protezione civile del Lazio: 3 arresti e sequestri per 22milioni di euro

Cronaca

Fiumicino: 15enne trovato morto, Montino vicino alla famiglia del giovane

Cronaca

Incendio a Torino: in fiamme l'ex Fiat Engineering

Cronaca

Ladispoli, giovedì la presentazione della Carta dedicata agli sconti e alle convenzioni per servizi sanitari e ricreativi

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.