fbpx
 
Attualità

”Nel 2100 le coste italiane saranno sommerse dal mare”

L’allarme lanciato da Enea

”Nel 2100 le coste italiane saranno sommerse dal mare”

Il fenomeno dell’innalzamento del mare potrebbe mettere a rischio il nostro Paese, coinvolgendo tutte le regioni italiane bagnate dal mare.

A lanciare l’allarme è Enea, l’agenzia nazionale per le nuove tecnologie, per l’energia e l’ambiente, che al convegno sullo sviluppo sostenibile ha presentato alcune preoccupanti proiezioni riguardanti il rapido innalzamento del mar Mediterraneo.

''Nel 2100 le coste italiane saranno sommerse dal mare''

Secondo le previsioni lanciate da Enea, appunto, a causa del riscaldamento globale migliaia di chilometri quadrati di aree costiere potrebbero presto sparire.

In pratica, entro la fine del secolo, il mare potrebbe innalzarsi a tal punto da inondare le 40 costiere più a rischio presenti in Italia.

Tra queste, Trieste, Venezia e Ravenna; Pescara, la foce del Sangro e del Tronto in Abruzzo; in Puglia con Foggia e Taranto; in Liguria con La Spezia; in Toscana con Versilia, Cecina, Follonica, Piombino, Marina di Campo sull’Isola d’Elba, Grosseto e Albinia.

E ancora, nel Lazio con la piana Pontina, Fondi e la foce del Tevere; in Campania nella piana del Volturno e del Sele; in Sardegna a Cagliari, Oristano, Fertilia, Orosei, Colostrai, Nodigheddu, Pilo, Platamona e Valledoria (Sassari), Porto Pollo e Olbia.

In Basilicata; in Sicilia, a Siracusa, Ragusa, Trapani e Marsala.

In alcune zone di Reggio Calabria e nell’area di Catanzaro.

Post correlati
AttualitàCittàCultura

Caere: quando una grande metropoli si perde nella nebbia della Storia. Ovvero il legame indissolubile tra la città dei vivi e la città dei morti

Attualità

Banconote false, 376mila ritirate nel 2022: i tagli più contraffatti 20 e 50 euro

Attualità

Industria: Istat, prezzi produzione energia 2022 +104%

AttualitàCittà

Ladispoli Comune Amico di Banca delle Visite

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.