CittàNotiziepolitica

“Le segnaletiche cadenti” dei consiglieri Orsomando e De Angelis

27 Condivisioni

“Questa amministrazione farebbe bene ad intervenire immediatamente, per la sicurezza di tutti i cittadini “

“Le segnaletiche cadenti” dei consiglieri Orsomando e De Angelis-

I consiglieri Aldo de Angelis e Salvatore Orsomando pubblicano via social un post insieme ad un video (qui sotto) , in cui espongono la situazione degradante che persiste nel nostro territorio, quella delle “Segnaletiche Cadenti”:

Aldo de Angelis e Salvatore Orsomando:MARINA di CERVETERI ..e le "Segnaletiche Cadenti"..Nel NOSTRO Territorio dilaga il DEGRADO e l'INSICUREZZA..I Cittadini, oltre a fare lo slalom tra rifiuti, erba alta, strade dissestate.. devono anche sperare che non gli cada un palo addosso.Sono MESI che molte SEGNALETICHE STRADALI, "cascano e pendono", nonostante gli affidamenti per ripristinarle con la "SOMMA URGENZA"..che sembra quasi un "entità sconosciuta" a questa Amministrazione..Questi sono alcuni "scatti" a segnaletiche stradali, che mostrano la loro Resistenza..per non cadere..Questa Amministrazione farebbe bene ad intervenire immediatamente, per la SICUREZZA di tutti i Cittadini..invece di rallegrarsi ed annunciare l'imminente impegno in cui verrà proposto un "evento di spessore..tra scatti fotografici, letture, musica, riflessione in cui si parlerà di DIRITTI..con un PENSIERO che và ad una realtà distante più di 700Km da Cerveteri..RIACE.." Ecco..questo "pensiero stupendo", Caro Sindaco & Co..rivolgetelo a CERVETERI perché il nostro Territorio deve ESISTERE in tutta ka sua bellezza e non RESISTERE alla vostra INCAPACITÀ!

Pubblicato da Salvatore Orsomando su Venerdì 3 maggio 2019

“Nel nostro territorio dilaga il degrado e l’insicurezza.

I cittadini, oltre a fare lo slalom tra rifiuti, erba alta, strade dissestate.. devono anche sperare che non gli cada un palo addosso.

Sono mesi che molte segnaletiche stradali, “cascano e pendono”, nonostante gli affidamenti per ripristinarle con la “somma urgenza”..che sembra quasi un “entità sconosciuta” a questa amministrazione..

Questi sono alcuni “scatti” a segnaletiche stradali, che mostrano la loro Resistenza..per non cadere..

"Le segnaletiche cadenti" dei consiglieri Orsomando e De Angelis
“Le segnaletiche cadenti” dei consiglieri Orsomando e De Angelis

Questa amministrazione farebbe bene ad intervenire immediatamente, per la sicurezza di tutti i cittadini..invece di rallegrarsi ed annunciare l’imminente impegno in cui verrà proposto un “evento di spessore..tra scatti fotografici, letture, musica, riflessione in cui si parlerà di diritti..con un pensiero che và ad una realtà distante più di 700Km da Cerveteri..Riace..”

Ecco..questo “pensiero stupendo”, caro Sindaco & Co..rivolgetelo a Cerveteri perché il nostro Territorio deve esistere in tutta la sua bellezza e non resistere alla vostra incapacità! “

27 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Marina di Cerveteri, restyling della Stazione ferroviaria. Venerdì 26 luglio inaugurazione con il Presidente della Regione Nicola Zingaretti e Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane)

Notizie

Jova Beach Party: domani completamento della pulizia delle aree utilizzate

Notizie

Ladispoli, incidente in via Trieste. Auto si ribalta

Notizie

Mare Sicuro, antincendio e Campo Scuola: la lunga estate della Protezione Civile di Cerveteri

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista