fbpx
 
AttualitàCittà

Ladispoli: ancora traffico bloccato all’ingresso nord della città

Il consigliere ed esponente di Fratelli d’Italia, Giovanni Ardita torna a invocare una soluzione. A congestionare il traffico l’ingresso del fast food

Ladispoli: ancora traffico bloccato all’ingresso nord della città –

L’ingresso nord della città balneare è ancora un coas. Soprattutto nelle ore serali, quando diverse auto si mettono in fila per entrare al fast food, bloccando di fatto, il passaggio agli automobilisti, ma anche agli autobus, che devono entrare in città.

A tornare sull’argomento è ancora una volta il consigliere ed esponente di Fratelli d’Italia, Giovanni Ardita.

Ladispoli traffico bloccato ingresso nodr

“Ho ricevuto numerose segnalazioni in questi giorni, per la paralisi traffico all’ingresso del MC di Ladispoli, macchine ferme 30 minuti, autobus che si incastrano tra la rotatoria e le macchine che escono ed entrano dal MC Donald, mentre stavo cenando mi sono arrivate telefonate video e foto del caos che si stava creando con file interminabili dall’Aurelia al MC”, ha detto Ardita.

L’esponente politico racconta della telefonata ricevuta da un’autista di un bus, irritato per la situazione. “Nella telefonata – ha raccontato Ardita – l’autista mi ha rappresentato” non è possibile che chi torna a casa debba impiegare ulteriori 30 muniti per fare 500 metri. Assurdo!” Il MC si deve dotare di un suo ingresso riservato, probabilmente all’interno della zona artigianale, cosi da non ostruire l’ingresso in città degli automobilisti”.

“Chiederò all’amministrazione comunale di prendere dei provvedimenti, lo so è una problematica che abbiamo ereditato dalla precedente amministrazione, ma la nuova amministrazione ha l’obbligo di cercare una soluzione al problema”. E Ardita minaccia: “O si prendono provvedimenti o presenterò un esposto al Mc indirizzato all’Anas, alla Polizia stradale e alla Procura della Repubblica”.

“Ladispoli e Cerveteri che dalla nascita dei due comuni nel 1970 sono passate da 11.000 abitanti a più di 80.000 insieme, in entrambe le città dopo 50 anni allo sviluppo urbanistico e demografico non è corrisposto lo sviluppo delle infrastrutture degli svincoli in entrata ed in uscita in due città”.

“I due comuni collegano per motivo di lavoro molti giovani e famiglie che si spostano come se fosse una sola città, per fare sport, per andare a scuola, per andare al mare”.

“Nelle due città bisogna necessariamente realizzare delle nuove infrastrutture, non si può pensare che l’ingresso di un MC blocchi con il traffico due città. Dobbiamo fare di più e migliorare i servizi”, ha concluso Ardita.

Post correlati
CittàCronaca

Furto aggravato in concorso: 2 persone ai domiciliari

AttualitàCittà

Tarquinia pronta al gran finale dell'Oktoberfest

CittàCronaca

Ladispoli: tornano in orario pomeridiano i consigli comunali

CittàCronaca

Fiumicino: il Comune paga gli stipendi ai dipendenti del Tpl

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.