fbpx
 
CittàCronaca

Ladispoli: ruba a casa di un anziano, ma il figlio la sorprende. Arrestata dai Carabinieri

Ladispoli, gravemente indiziata di aver cercato di rubare a casa di un anziano, viene sorpresa dal figlio ed arrestata dai carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Ladispoli hanno arrestato una donna di 39 anni di nazionalità romena, poiché gravemente indiziata di rapina impropria dopo aver cercato di impossessarsi di gioielli e denaro presso l’abitazione di un anziano.

I fatti sono accaduti nella mattinata di venerdì in pieno centro a Ladispoli quando, la vittima, un uomo 81enne, mentre stava rincasando è stato avvicinato dall’indagata, riferendogli di essere la domestica della famiglia che abita nell’appartamento al piano superiore al suo, a cui era caduto un orecchino sul balcone dell’anziano mentre effettuava faccende domestiche.

Ladispoli: ruba a casa di un anziano, ma il figlio la sorprende. Arrestata dai Carabinieri

Carpita la fiducia dell’anziano, la 39enne sarebbe riuscita ad entrare all’interno dell’appartamento e, approfittando di un momento di distrazione della vittima, avrebbe iniziato frugare nel mobilio delle varie stanze e si sarebbe impossessata di gioielli e circa 300 euro in contante.

Sfortunatamente per lei però, il figlio 49enne dell’anziano, che si era recato in visita a casa del padre, ha sorpreso la donna all’interno dell’abitazione. L’indagata, vistasi scoperta, ha più volte spinto e minacciato il 49enne cercando di guadagnare l’uscita di casa per tentare la fuga. Il figlio della vittima non si è però dato per vinto e, contattato il 112, ha inseguito e bloccato la donna fino all’arrivo dei Militari.

La 39enne è stata arrestata ed accompagnata presso il carcere di Civitavecchia, mentre la refurtiva è stata recuperata e restituita alla vittima.
L’arresto è stato convalidato dal Tribunale – Ufficio G.I.P. di Civitavecchia.

PRESUNZIONE DI INNOCENZA – Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono effettuate indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva.

Post correlati
AttualitàCittàNotizie

Cerveteri, l'IC Giovanni Cena organizza il "Mercatino di Natale Green"

AttualitàCittà

Cerveteri: la Zambra Dixie Jazz Band accende l’albero di Natale in Piazza Aldo Moro

AttualitàCittà

Ladispoli: in biblioteca è ancora "Caccia alla lettura"

AttualitàCittà

Ladispoli omaggia Renzo Rossellini

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.