fbpx
Notizie

Ladispoli, l’IC Corrado Melone rappresenterà l’Italia per il progetto Erasmus+ 2019/21

72 Condivisioni

Realizzato in partnership con Lituania, Repubblica Ceca, Danimarca, Irlanda e Turchia

Ladispoli, l’IC Corrado Melone rappresenterà l’Italia per il progetto Erasmus+ 2019/21

Ladispoli, l'IC Corrado Melone rappresenterà l'Italia per il progetto Erasmus+ 2019/21
Ladispoli, l’IC Corrado Melone rappresenterà l’Italia per il progetto Erasmus+ 2019/21

Nell’ambito del programma Erasmus+ 2019/21, l’Istituto Comprensivo Corrado Melone è stato selezionato per partecipare ad un progetto per l’implementazione e lo scambio di buone pratiche didattiche dal titolo “LAB – LEAVE ANGER BEHIND” – Il progetto è realizzato in partnership con Lituania, Repubblica Ceca, Danimarca, Irlanda e Turchia e l’IC “Corrado Melone” rappresenterà l’Italia.

Il progetto è nato con l’idea di migliorare l’esperienza di ciascuna scuola partner con metodi diversificati e approcci efficaci per affrontare i problemi comportamentali degli alunni derivanti dalla mancanza di gestione della rabbia, affrontando la sfida di gestire i problemi comportamentali, contrastare i casi di bullismo tra gli alunni, gli scarsi risultati disciplinari e i comportamenti aggressivi, realizzando un programma di gestione della rabbia facile da implementare con procedure per riconoscere i segni precoci di sofferenza.

Dal 25 al 29 novembre si terrà alla Corrado Melone il primo short-term joint staff training event dal titolo “ANGER MANAGEMENT PROGRAMS AT SCHOOLS”.

Il progetto rappresenta un’importante occasione di formazione per i docenti con corsi ed attività che si svolgeranno nelle 6 nazioni coinvolte con oltre 20 mobilità riservate agli insegnanti; i costi di viaggio e le spese sostenute durante la permanenza dei docenti e degli studenti all’estero sono a carico del programma Erasmus+ finanziato dall’Unione Europea.

Di seguito il discorso di benvenuto in Italia ai docenti ed ai dirigenti scolastici di Lituania, Repubblica Ceca, Danimarca, Irlanda e Turchia del preside Riccardo Agresti: “Carissimi amici, siate i benvenuti in questa piccola parte del Mondo! Qualcuno dice che dobbiamo considerarci stranieri fra noi, ma noi vi porgiamo qualche dubbio: dove sono i confini? Chi li ha tracciati? Perché dobbiamo considerarci diversi?
In realtà è vero: diversi lo siamo.

Ciascuno di noi è diverso dall’altro, ma questo non significa che qualcuno si possa considerare superiore o inferiore all’altro. La nostra differenza non ci impedisce di amarci e rispettarci reciprocamente. La verità è che i confini non esistono! La realtà è che solo chi vuole trarre guadagno dalle guerre insiste nel definirci italiani, lituani, cechi, turchi, irlandesi, danesi e non solo. Che i nostri progenitori siano degli australopitechi o siano stati Adamo ed Eva la conclusione è che siamo tutti fratelli e sorelle, oggi figli di un’unica Europa.

Come padre di due figli e come cittadino desidero quindi ringraziarvi per il lavoro che svolgete, quello fondamentale del docente, desidero ringraziarvi per l’insegnamento di fratellanza che offrite ai nostri giovani grazie anche a progetti come questo.
Siate i benvenuti in questa piccola parte del Mondo”.

72 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notiziepolitica

Coronavirus, Addio a Giovanni Montoni: “un monito per tutti”

Notizie

Covid, in Italia oltre 21mila nuovi contagi

Notizie

Coronavirus, 1541 nuovi casi nel Lazio

Notizie

Coronavirus, 86 casi nella ASL RM4: 14 a Civitavecchia, 17 a Cerveteri, 24 a Ladispoli

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.