fbpx
 
Città

Ladispoli, il 23 e 24 aprile il Pomodoro per la ricerca arriva in Piazza Rossellini

Ladispoli, il 23 e 24 aprile il Pomodoro per la ricerca arriva in Piazza Rossellini –

Ladispoli, il 23 e 24 aprile il Pomodoro per la ricerca arriva in Piazza Rossellini

“Il Pomodoro per la ricerca. Buono per te, buono per l’ambiente, è l’iniziativa di piazza che si svolgerà nel weekend del 23 e 24 aprile 2022 in P.zza Rossellini a Ladispoli (https://www.facebook.com/events/929939131021651) e in altre 280 città italiane.”

Lo dichiara in un comunicato Vincenzo Vona, volontario della Fondazione Veronesi, responsabile per Ladispoli, affermando inoltre:

“A fronte di  una donazione di 10,00 € verrà  distribuita  una scatola con tre latte di pomodoro: pelati, polpa e pomodorino.

Il pomodoro è un frutto che ha pochi zuccheri ma è ricco di fibre, vitamine C ed E e sali minerali, quali  potassio e  fosforo. Inoltre, contiene molecole bioattive come i polifenoli,  potenti antiossidanti e i carotenoidi tra cui il licopene, studiato come coadiuvante nel potenziamento del sistema immunitario e nella prevenzione  del tumore alla prostata.

Il ricavato della raccolta fondi in piazza, infatti, sarà destinato a finanziare un nuovo protocollo internazionale di cura sul neuroblastoma ad alto rischio che rappresenta, in età pediatrica, la terza neoplasia per frequenza dopo le leucemie e i tumori cerebrali.

Il  neuroblastoma  è  di  gran  lunga  il  tumore  più  frequente  nei  primi  5  anni  di  vita,  con  un’età media  alla diagnosi di circa 2 anni, e il neuroblastoma ad alto rischio ne rappresenta il più grande sottogruppo: si tratta di tumori inoperabili, già metastatici  o comunque  caratterizzati da una biologia aggressiva.  La prognosi  per questi pazienti è progressivamente migliorata, ma anche con i nuovi regimi terapeutici la sopravvivenza a 3 anni è di circa il 50% per i pazienti che completano il trattamento.

Oggi  l’obiettivo  è  di  aumentare  i  tassi  di  guarigione  e  a  questo  scopo  il  nuovo  protocollo  internazionale SIOPEN HR-NBL2 punta a valutare l’efficacia di due diversi regimi di chemioterapia e radioterapia in base al sottotipo e alle caratteristiche molecolari dei neuroblastomi ad alto rischio o metastatico.”

Post correlati
AttualitàCittà

La Gubetti al presidio degli agricoltori di Torrimpietra: “Al lavoro per la nascita di una Consulta permanente per l'agricoltura, valuteremo riduzione imposte su terreni agricoli”

Città

Santa Marinella, bocciato il progetto della Passeggiata a Mare

Città

Ladispoli, l'I.C. Ilaria Alpi ricorda la Maestra Barbara Paglialunga

CalcioCittà

I cervi al Galli contro il Fregene  per continuare a sperare nella salvezza diretta

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.