fbpx
 
politica

La Lega in Italia prende quasi i voti di PD e M5S messi insieme

Proviamo a capire come gli italiani voterebbero in caso di elezioni anticipate

La Lega in Italia prende quasi i voti di PD e M5S messi insieme – Il sondaggio d’opinione è una ricerca ed elaborazione di dati statistica avente lo scopo di conoscere l’opinione di un gruppo di persone relativo ad un dato argomento. Questa tipologia di rilevazione spesso però, per sua natura ed impostazione, non fornisce informazioni precise e dettagliate su un determinato fenomeno oggetto di analisi anche se in ogni occasione risulta essere di estrema utilità per comprendere e scoprire una particolare situazione.

Proviamo a capire come gli italiani voterebbero in caso di elezioni anticipate
La Lega in Italia prende quasi i voti di PD e M5S messi insieme

Pur con questa premessa, è attraverso il sondaggio d’opinione che proviamo a capire come gli italiani voterebbero in caso di elezioni anticipate, partendo dagli spunti offerti dalle elezioni regionali in Umbria di ieri.

Per il centrodestra, con l’Umbria, sono 8 le regioni conquistate consecutivamente nell’ultimo periodo; un risultato incredibile ed ancor di più se sommato a quello ottenuto, anche alle politiche del 2018 e alle europee del 2019, dalle sue liste, in primis Lega e Fratelli d’Italia costituenti la caratterizzazione primaria della coalizione, con la Lega a fare da Partito monolite e guida. A loro giovamento  anche la concezione di opposizione e di piazza al governo in carica M5S-PD guidato dal Premier Giuseppe Conte.

Un esito alquanto particolare quello di domenica in considerazione del fatto che la regione storicamente, dal secondo dopoguerra, volgeva continuamente il suo sguardo a sinistra. Un risultato, comunque, senza dubbio favorito anche della prematura fine della giunta regionale di centrosinistra in carica e della politica di governo condotta dal Partito Democratico e dal Movimento 5 Stelle, alleati in questo turno elettorale, ora impegnati in una legge di bilancio non facile da scrivere.

Proviamo a capire come gli italiani voterebbero in caso di elezioni anticipate
La Lega in Italia prende quasi i voti di PD e M5S messi insieme

In un quadro di fantapolitica, con l’immaginazione rivolta ad elezioni anticipate, secondo la rilevazione pubblicata ieri dalla società SWG per il TG La7, se gli italiani fossero chiamati oggi ad esprimersi per il rinnovo del Parlamento italiano esprimerebbero un voto della stessa lunghezza d’onda di quello manifestato nelle ultime elezioni.

Secondo la stessa società di rilevazione, che ha compiuto l’indagine tra il 23 e il 27 ottobre, la Lega di Matteo Salvini si confermerebbe primo Partito della penisola, con una percentuale intorno al 34%, lo stesso dato ottenuto alle europee di maggio, non risentendo per nulla quanto accaduto ad agosto.

Seguono i partiti di governo del Movimento 5 Stelle con il 18,2% e del Partito Democratico con un secco 18% a contendersi la seconda posizione e forse appesantiti da un’esperienza governativa non facilmente gestibile.

In salita anche Fratelli d’Italia, ora al 9%, che si attesta quale quarto partito d’Italia, subito seguito da Forza Italia stabile al 5,5%.

Buona la performance di Italia Viva, appena fondata da Matteo Renzi uscito dal PD, che, seppur ancora poco decifrabile nell’ampiezza strutturale e percentuale, muove i suoi primi passi con un positivo 5%, raggiunto anche dalla posizione molto critica nei riguardi del governo M5S-PD fortemente però voluto dallo stesso Renzi.

Tra i partiti in lotta per il superamento della soglia di sbarramento del 3%, sarebbe oltre l’asticella La Sinistra. Mentre, tra il 2 e l’1% Verdi, +Europa, Cambiamo! di Giovanni Todi.

Se si andasse a votare ora, con la legge elettorale in vigore, dunque, secondo SWG, sulla scia dei risultati già ottenuti sarebbe ancora una volta il centrodestra ad avere la vittoria, infatti un’ipotetica coalizione sovranista, composta da Lega e Fratelli d’Italia, raggiungerebbe il 43% mentre un centrodestra largo ed unito toccherebbe e supererebbe il 50%.

Post correlati
AttualitàItaliapolitica

Italiani al voto: si rinnovano Camera e Senato. Urne aperte fino alle 23.00

Cittàpolitica

"La maggioranza continua ad usare la pagina social del comune in modo inappropriato"

Cittàpolitica

Cerveteri, attivisti di Italia Viva: “Siamo i più concreti e coerenti”

politica

Cerveteri, il 21 settembre presso lo Sporting club il M5S ha chiuso la campagna elettorale sul territorio per le Politiche 2022

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.