fbpx
 
Notizie

Junior Cally, da San Remo al Fiumicino calcio

Il rapper Junior Cally, all’anagrafe Antonio Signore, torna alle origini e indossa la maglia della Fiumicino Calcio 1926

Junior Cally, da San Remo al Fiumicino calcio

Junior Cally, da San Remo al Fiumicino calcio – Dal palco di Sanremo ai campi di calcio della sua città. Il rapper Junior Cally, all’anagrafe Antonio Signore, torna alle origini e indossa la maglia della Fiumicino Calcio 1926: il cantante infatti è nato e cresciuto a Focene, piccola località del comune alle porte della Capitale. Appena tornato dal Festival, il giovane ieri ha bussato alle porte della squadra, prima in classifica nel Girone A di Promozione laziale, firmando per il tesserino che domenica 23 febbraio lo porterà in campo.

«È stato lui a contattarci, era tornato a casa da poche ore ed è venuto a dirci che voleva darci supporto – spiega il presidente della locale società, Simone Munaretto – Vi riempio lo stadio, ci ha assicurato sorridendo, lo fa per portarci un po’ di pubblico». Idolo dei giovanissimi, Junior Cally rivestirà il ruolo di esterno d’attacco: è stato tanto l’affetto ricevuto in questi giorni dalla comunità di Fiumicino, nonostante le furiose polemiche che hanno accompagnato la sua esibizione a Sanremo non per il brano che ha presentato, «No, grazie», ma per «Si chiama Gioia», pezzo del 2018 in cui inneggia alla violenza contro le donne fino al femminicidio, fra insulti pesanti e sessismo spinto. Persino il leader della Lega Matteo Salvini era intervenuto, attaccando il trapper per alcuni brani del suo passato recente, fra cui appunto quello che invita allo stupro e all’omicidio. Classe 1991, Signore si è difeso dichiarandosi contro ogni forma di violenza contro le donne; lo stesso sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, lo aveva bacchettato dandogli però fiducia e invitandolo a un incontro.

C’è stato anche chi però, nel comune, ha chiesto di toglierli la residenza. Gettata la maschera indossata spesso nei suoi concerti, Junior Cally ha voltato pagina e domenica è pronto a schierarsi nella partita contro il Tolfa allo stadio Desideri di Fiumicino: per lui non è la prima esperienza come calciatore, aveva già giocato nella squadra del Focene. Nei prossimi giorni il rapper sarà a disposizione dell’allenatore dei rossoblù Luigi Di Ruocco: l’attaccante però avrà bisogno di un po’ di riabilitazione, visto che si sta ancora riprendendo dall’incidente stradale in cui è rimasto coinvolto nel novembre 2019. «Voleva giocare con noi già lo scorso anno, ma poi si è fatto male. – racconta ancora Munaretto, che lo ha sempre difeso anche sui social – E’ un bravo ragazzo, viene da una famiglia perbene ed è un’eccellenza del nostro territorio, siamo felici di accoglierlo».

Post correlati
Notizie

Caso di scabbia a Cerveteri, la ASL Rm4: "Inviate alla scuola le indicazioni da seguire"

Notizie

Santa Marinella, al via lavori Via IV novembre e Via delle Colonie

CittàNotizie

San Valentino, regali perfetti per lei e per lui by Lo Scrigno Ladispoli

Notizie

Ladispoli, Sagra del Carciofo: pubblicate le modalità di partecipazione

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.