fbpx
 
CittàNotizie

Nuovo servizio di Igiene Urbana a Cerveteri: pubblicato il bando europeo per rinnovare l’appalto

Il Sindaco di Cerveteri Elena Gubetti illustra le singole specifiche del bando

Nuovo servizio di Igiene Urbana a Cerveteri: pubblicato il bando europeo per rinnovare l’appalto –

“Ad Aprile 2023 scade il contratto in essere per la gestione di uno dei servizi più delicati del Comune di Cerveteri: quello dell’Igiene Urbana. Dal 28 dicembre 2021 è disponibile on line il bando Europeo della nuova gara, un lavoro importante quello portato avanti dai nostri uffici per la definizione di un procedimento davvero complesso”. A dichiararlo è Elena Gubetti, Sindaco di Cerveteri

igiene urbana Cerveteri bando

Nuovo servizio di Igiene Urbana a Cerveteri: pubblicato il bando europeo per rinnovare l’appalto

“Il bando è disponibile sulla piattaforma telematica e sul sito istituzionale della Città Metropolitana di Roma Capitale con tutti i documenti – prosegue il Sindaco – oggetto della gara è l’esecuzione del servizio di gestione dei rifiuti urbani con ridotto impatto ambientale, così come previsto dal Decreto del Ministero della Transizione Ecologica(MITE) del 23 giugno 2022 “Criteri ambientali minimi per l’affidamento del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, della pulizia e spazzamento e altri servizi di igiene urbana, della fornitura di contenitori e sacchetti per la raccolta dei rifiuti urbani, della fornitura di veicoli, macchine mobili non stradali e attrezzature per la raccolta e il trasporto di rifiuti e per lo spazzamento stradale”. Il Valore totale stimato è pari a 43.680.000 Euro”.

“Un risultato ottenuto grazie all’enorme sforzo compiuto dal responsabile dell’area Ambiente Arch. Daniela Petrone e da tutto lo staff dell’ufficio, dall’Arch. Valerio Granieri, dalla funzionaria Giorgia Prete, che ringrazio per la loro professionalità – afferma il Sindaco Gubetti – e ovviamente dal Dirigente Arch. Fabrizio Bettoni che ha seguito la fase di pubblicazione. Più di un anno fa, in qualità di Assessore all’Ambiente, ho sollecitato la definizione di tale importante e fondamentale procedimento affinché l’Ente potesse arrivare pronto alla naturale scadenza del contratto in essere. Da quel momento insieme a tutta l’Amministrazione abbiamo iniziato a lavorare ad un progetto che possa garantire a tutti i cittadini un servizio efficiente, all’altezza della nostra città, andando a migliorare tutti gli interventi di pulizia e decoro, cercando di elevare il più possibile la qualità di questo servizio che resta uno dei più complessi e delicati che il Comune eroga. La gara ha prima riorganizzato il servizio, approvando lo scorso marzo un nuovo progetto relativo alla gestione del servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti urbani, spazzamento stradale e altri servizi accessori. Poi gli uffici hanno portato a termine l’iter amministrativo propedeutico alla pubblicazione del bando, tra cui la determina a contrarre dello scorso 15 settembre, in seguito alla quale è stato possibile pubblicare la gara. Il progetto approvato è stato pensato per raggiungere 4 obiettivi principali che riguardano l’ambiente, il decoro della città, l’aspetto economico e sociale”.

igiene urbana Cerveteri bando

“La riduzione dell’impatto ambientale nella gestione dei rifiuti, non solo in termini di riduzione della produzione del rifiuto stesso, ma anche di contenimento degli impatti legati al movimento dei mezzi di raccolta ed al conseguente consumo delle risorse energetiche – spiega il Sindaco- è da sempre il nostro primo obiettivo. In questi anni la nostra città è stata protagonista di una vera e propria rivoluzione ambientale, nel 2016 Cerveteri aveva ancora la raccolta stradale con i cassonetti e la percentuale di raccolta differenziata era ferma al 12,17%, nel giugno di quell’anno abbiamo avviato il porta a porta spinto su tutto il territorio ottenendo da subito risultati eccellenti. Nel 2018 infatti siamo passati al 64,20%, per poi registrare nel 2019 il 70,40%, raggiungendo un valore pari al 75,16% nel 2021. Il Progetto che abbiamo pensato mira al raggiungimento nel corso del primo anno solare intero del servizio di una percentuale non inferiore all’80%”.

“Il cittadino sarà come nel servizio attuale, soggetto attivo del sistema, responsabile e consapevole delle opportunità e delle criticità nella gestione dei propri rifiuti – chiarisce ancora il Sindaco Gubetti – Nel 2021 abbiamo raggiunto un obiettivo importante, obbligatorio per tutti i Comuni, che ci consente un maggiore controllo ed una maggiore responsabilizzazione dei comportamenti delle singole utenze. Abbiamo infatti introdotto la tariffa puntuale e la misurazione dei vari conferimenti che hanno iniziato a determinare una riduzione dei costi in bolletta per i cittadini, soprattutto per quelli più virtuosi che hanno partecipato più attivamente alla raccolta, anche nella nuova gestione proseguiremo a migliorare la gestione della tariffazione puntuale, unico sistema realmente equo che premia chi gestisce responsabilmente i propri rifiuti”.

“L’obiettivo del miglioramento del decoro urbano avverrà attraverso l’implementazione delle frequenze e delle modalità dello spazzamento stradale – conclude – svolto con modalità manuale e meccanizzata, effettuato nelle pubbliche strade e piazze dell’intero territorio comunale, compreso il taglio e la pulizia dei cigli e dei marciapiedi e gli interventi di svuotamento delle caditoie”.

I servizi oggetto dell’appalto, che dovranno essere svolti nei territori dell’Ente secondo le modalità specificate sono i seguenti: raccolta e trasporto rifiuti urbani ed in particolare; la raccolta domiciliare della frazione urbana residua, della frazione organica, della carta e del cartone, del vetro, della plastica e dei metalli, prodotti dalle utenze domestiche e non domestiche e dello scarto verde prodotto dalle utenze domestiche; raccolta in modo differenziato di rifiuti pericolosi, quali pile esaurite, medicinali scaduti, contenitori etichettati T e/o F prodotti da utenze domestiche; raccolta in modo differenziato di oli vegetali esausti e di indumenti usati da utenze domestiche e non domestiche; raccolta domiciliare su chiamata e raccolte itineranti di rifiuti ingombranti e di RAEE, di inerti, di scarti verdi e di altri rifiuti prodotti da utenze domestiche e non domestiche; gestione del Centro di Raccolta, comprensivo del presidio, fornitura delle attrezzature, dello svuotamento dei contenitori e quant’altro necessario, trasporto dei rifiuti indicati ai precedenti punti presso centri autorizzati di riciclo e/o smaltimento finale. Tutti i servizi di igiene urbana, quali spazzamento e lavaggio strade, pulizia delle aree mercatali e manifestazioni, attivazione di un sistema informativo duale per il controllo e la gestione dei servizi e dei dati, realizzazione e gestione di un sistema di tracciabilità dei rifiuti e di contabilizzazione del conferimento dei rifiuti da parte delle utenze, attivazione di ogni obbligo per il rispetto degli standard di qualità contrattuale o tecnica secondo la Delibera ARERA n.15/2022 che si occupa della Regolazione della Qualità del Servizio di Gestione dei Rifiuti Urbani”; campagna di comunicazione e sensibilizzazione.

Post correlati
CittàEconomia

La valorizzazione dell’olio EVO e dei territori parte da Fiumicino

Città

Santa Marinella, al via la riqualificazione dell’ecocentro

CittàCronaca

Bracciano, scontro tra due vetture: i vvf estraggono 4 persone dalle lamiere

Città

Il cordoglio di Tekneko per l'84enne morta a Ladispoli

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.