fbpx
InformasaluteSalute

I suggerimenti del nutrizionista Daniele Segnini per affrontare le Feste

A tavola e in tempo di pandemia. La pandemia ha avuto un forte impatto sui nostri ragazzi.

Come sempre, con l’avvicinarci delle Feste abbiamo chiesto al Nutrizionista Daniele Segnini di condividere qualche suggerimento per stare bene “anche a tavola”.

Da una ricerca presentata dalla Società Italiana di Pediatria (SIP) risulta che 4 bambini su 10 hanno cambiato – in peggio – le loro abitudini alimentari, mentre 3 su 10 hanno mangiato di più (soprattutto snack); anche per la “scuola a distanza” si sono registrate circa 5 ore al giorno in più davanti agli schermi; i disturbi dell’alimentazione, infine, sono cresciuti del 30%.

Come aiutare le famiglie in questo difficile momento? I pediatri italiani hanno ricordato l’importanza di alcune scelte a tavola.

daniele segnini biologo nutrizionista cerveteri
Daniele Segnini Biologo Nutrizionista

I suggerimenti del nutrizionista Daniele Segnini

Il punto cardine è evitare  un numero eccessivo di pasti all’esterno, con la proposta di almeno 5 pasti settimanali in famiglia; poi, la regola dei 5 pasti al giorno (con due spuntini in aggiunta ai tre pasti principali); il terzo consiglio è di non saltare la prima colazione; per la qualità del cibo i pediatri consigliano di limitare fast-food, snack (ricchi in grassi saturi, zuccheri raffinati e sale, poveri di nutrienti) e bevande zuccherate; per le quantità la raccomandazione è di fare  porzioni più piccole ai più piccoli; il settimo consiglio prevede attività motoria, almeno un’ora al giorno, e meno tempo davanti agli schermi, in particolare durante i pasti.

Nel frattempo si avvicinano le Feste. Rispetto all’anno scorso, per fortuna, oggi abbiamo i vaccini che hanno abbattuto i ricoveri in terapia intensiva e i decessi. Saranno, comunque, feste difficili per le tante cose a cui stiamo rinunciando, in nome della salute collettività. Allora, all’interno delle proposte dei pediatri, anche un dolce di qualità ci può stare. L’importante è scegliere bene. Intanto, un’occhiata alle etichette per preferire prodotti con materie prime di qualità, possibilmente italiane; se possibile, inoltre, diamo la preferenza a confezioni degradabili; per quanto riguarda il valore nutrizionali i dolci artigianali presentano in media profili migliori degli omologhi industriali, che utilizzano conservanti e grassi vegetali, a volte idrogenati.

Per chi è attento alla linea il problema dei chili post-vacanze non è certo attribuibile a qualche fetta di panettone o di pandoro. Quindi, nessun veto ai dolci natalizi di qualità, ma un invito a consumarli lontano dai pasti – come merenda –  e dopo un’ora di passeggiata, per mettere insieme due piaceri.

Leggi altri articoli del Dott. Daniele Segnini

Daniele Segnini Nutrizionista Cerveteri

Per mettersi in contatto con il Dott. Segnini si può visitare il suo sito internet oppure il suo blog ricco di informazioni e approfondimenti su Salute e Alimentazione.

daniele segnini biologo nutrizionista cerveteri ladispoli

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
CittàSalute

Pnrr e Distretto Roma 4.3, sei progetti approvati per il sociale

AttualitàSalute

Quasi la metà degli italiani in sovrappeso, terzo non pratica sport

AttualitàCittàSalute

Fiumicino, al via ai lavori per il nuovo centro diurno per disabili

Salute

Covid senza sintomi e fattori genetici: la ricerca italiana

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.