fbpx
ItaliaNotizieSalute

Green pass, dubbi sulle regole generano caos sui treni pendolari

Situazioni al limite dell’isteria in stazione o a bordo dei convogli. È necessario il green pass per salire e quante persone possono esserci nel vagone?

Green pass, dubbi sulle regole generano caos sui treni pendolari –

Chiunque in questi giorni stia usando i mezzi pubblici per andare al lavoro, starà incorrendo in nuovi disagi.

Sono dovuti alle regole di accesso ai mezzi pensate per ridurre i contagi: una situazione frutto spesso di errori di interpretazione delle nuove regole.

Sono state introdotte per accedere ai servizi pubblici, soprattutto per quello che concerne l’esibizione del green pass.

La percezione di alcuni è che i controlli non vengano svolti e che le persone siano gravemente assembrate a bordo.

Green pass e accesso ai treni

Al momento la normativa vigente non prevede l’obbligo del controllo del green pass per il trasporto regionale.

Leggendo infatti il Decreto Trasporti sembra decisamente chiaro che i controlli prima di salire a bordo siano limitati solo ai treni a lunga percorrenza.

Il documento consiglia di svolgere tali controlli prima di accedere ai mezzi, mentre in passati i controllori sui treni a lunga percorrenza, li eseguivano direttamente a bordo.

Dunque, ad essere esclusi dal controllo prima di salire a bordo sono proprio i treni pendolari, regionali e metropolitani, equiparati al trasporto pubblico locale.

La capienza all’80%

I vagoni vengono omologati, così come autobus e pullman, per una capienza inferiore rispetto a prima.

La capienza ridotta all’80% viene così calcolata non solo sui posti a sedere, ma come avviene per altri mezzi pubblici, anche sul numero di posti in piedi possibili.

Non viene dunque effettuato una cernita di quante persone stanno salendo a bordo del mezzo ad ogni stazione, essendo il vagone già originariamente predisposto per contenere un numero di persone inferiore a prima.

Nel complesso una situazione in cui molte delle tensioni sono anche frutto della percezione delle singole persone che, in alcuni casi, hanno generato però veri e propri problemi alla circolazione dei mezzi, con tutti in danni che questo può aver generato, anche agli altri passeggeri.

Claudio Lippi

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Vaccini, nel Lazio quasi il 15% ha ricevuto la terza dose anti-Covid

Notizie

Coronavirus, nel Lazio 1.810 casi e 4 decessi: valore Rt a 1

CittàNotizie

A Santa Marinella presto una guida turistica di comunità

CittàNotizie

Colletta alimentare: raccolti 10.000 chili di alimenti a Cerveteri e Ladispoli

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.