CittàCronacaNotizie

Furti e rapine a esercizi commerciali: arrestati due fratelli

Il modus operandi dei due era sempre lo stesso. Uno stava fuori con un’ascia e l’altro rapinava le attività commerciali con una pistola giocattolo sprovvista del tappo rosso

Furti e rapine a esercizi commerciali: arrestati due fratelli –

Quattordici rapine a mano armata in varie farmacie ed attività commerciali di Roma.

È questa l’accusa che ha portato gli agenti del Commissariato di Torpignattara di Roma e i Carabinieri della Compagnia Roma Casilina nei confronti di due fratelli di 48 e 41 anni, già noti alle forze dell’ordine.

Lo scorso gennaio gli investigatori del Commissariato di Torpignattara, impegnati in un servizio anti rapina avevano arrestato in flagranza di reato i due fratelli.

I due erano stati bloccati proprio davanti a una farmacia che avevano rapinato armati di un’ascia e di una pistola.

Parallelamente i Carabinieri della Compagnia Roma Casilina avevano iniziato un’analoga attività investigativa per altri episodi di rapina.

Il modus operandi era lo stesso.

Grazie agli elementi raccolti in occasione del fermo ad opera degli agenti del Commissariato Torpignattara e alla circolarità informativa tra le forze dell’ordine operanti sul territorio, le rapine sono state addebitate ai due fratelli arrestati.

Da questo episodio e dalle successive perquisizioni è iniziata una seconda fase di indagini, coordinata dalla Procura, condotta in stretta collaborazione tra la Polizia di Stato e l’Arma dei Carabinieri che ha permesso di identificare nei 2 arrestati gli autori di ben 14 rapine, tutte con lo stesso modus operandi.

I due rapinatori, sempre con i volti travisati da sciarpe e cappucci si erano divisi i compiti.

Uno si posizionava all’ingresso della farmacia brandendo un’ascia per la legna, l’altro, molte volte armato di un’arma giocattolo ma sempre priva di tappo rosso, provvedeva a prelevare i soldi dalla cassa e in alcuni casi rapinava anche i clienti.

Terminata la rapina i due fuggivano con auto risultate poi rubate.

A uno dei due è stato contestato il reato di evasione per aver commesso alcuni dei delitti mentre era ai domiciliari, tra l’altro per una rapina commessa alcuni mesi prima in un supermercato in zona Romanina.

Gli investigatori hanno notificato l’ordinanza restrittiva ai due fratelli presso il carcere romano di Regina Coeli dove sono ancora ora detenuti.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
AttualitàCronaca

Terremoto di magnitudo 8.0 in Perù. Avvertito in tutto il sud America

AttualitàCronaca

E' morto Vittorio Zucconi, aveva 74 anni

Notiziepolitica

Ladispoli, l'amministrazione incontra il centro anziani

CronacaNotizie

Santa Marinella, nella notte investimento ferroviario al chilometro 58

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista