fbpx
 
CittàNotizie

Fossi, il Consorzio di bonifica fa chiarezza sull’aggiornamento catastale

“Lavoro imponente che ha riguardato circa 1600 fogli e oltre 1 milione di particelle. Siamo a disposizione di consorziati, cittadini e amministrazioni”

Fossi, il Consorzio di bonifica fa chiarezza sull’aggiornamento catastale –

Riceviamo e pubblichiamo –

Il Consorzio di Bonifica Litorale Nord di Roma ha completato, nelle scorse settimane, a distanza di circa vent’anni, l’aggiornamento della propria banca dati catastale che è lo strumento necessario e fondamentale per ogni Consorzio di bonifica per l’emissione del ruolo. Insieme alla richiesta di contributo per il ruolo di notifica relativo all’anno 2021 abbiamo allegato anche una nota riepilogativa con le relative notizie.

Fossi, il Consorzio di bonifica fa chiarezza sull'aggiornamento catastale

“Si è trattato di un lavoro imponente ed importante che ha interessato oltre 1600 fogli catastali contenenti più di un milione di particelle tra terreni e fabbricati – ha dichiarato Niccolò Sacchetti, Presidente del Consorzio di Bonifica Litorale Nord, che ha poi aggiunto – Nei casi che ci sono stati rappresentati da alcuni rappresentanti delle amministrazioni comunali, dei cittadini e tecnici delle zone di Fiumicino, Cerveteri e Civita Castellana, grazie alla concertazione e alla piena e fattiva collaborazione, tra i nostri tecnici e quelli dei comuni, stiamo verificando le eventuali variazioni da apportare essenzialmente dovuti alla trasposizione delle zone urbanizzate e non al mancato ricevimento dei dati richiesti ai comuni nei mesi scorsi.”

Spesso l’assetto territoriale caratterizzato da parziale urbanizzazione rispetto alla totalità del foglio catastale, determina un insieme soggetto a contribuenza ed uno escluso. Tale parzializzazione è spesso oggetto di richiesta di verifiche da parte dei contribuenti.

“Il lavoro di aggiornamento messo in atto dagli uffici del consorzio è davvero epocale e mastodontico – ha affermato Andrea Renna, Direttore Generale del Consorzio Litorale Nord che ha sottolineato – Anche per questo, abbiamo pensato bene di istituire un apposito ed apprezzato numero verde, dove rispondono oltre una decina di operatori, ed una mail dedicata. La media di contatti giornaliera è di oltre 340 chiamate, per il 90% di queste sono state fornite risposte utili e definitive aprendo i ticket nella restante percentuale per dare comunque le risposte attese. Ribadiamo che il Consorzio è a disposizione dei Comuni e dei Consorziati per concretizzare quanto utile alla corretta definizione dell’aggiornamento che, da quest’anno in poi, verrà effettuato annualmente ripristinando la giusta e corretta ordinarietà delle attività che sono basilari e per rispondere anche ai criteri di economicità imposti ad una corretta gestione amministrativa peraltro certificata a livello di bilancio. La salvaguardia idrogeologica del territorio che garantiamo – hanno concluso di concerto il Presidente Sacchetti e il Direttore Renna – in un periodo di cambiamenti climatici è prioritaria per noi e per tutta la cittadinanza e il beneficio fornito è alla base della richiesta di contributo. Ricordiamo, infine, che il contributo di bonifica è annuale, si riferisce ai titolari di diritti reali, viene richiesto ai proprietari, è obbligatorio per legge ed è interamente deducibile dalla dichiarazione dei redditi. In questa occasione è stato ricevuto da moltissimi Consorziati che, a seguito dell’aggiornamento catastale realizzato, potrebbero averlo ricevuto per la prima volta, insieme a quanti già lo ricevevamo, senza aggiornamento del reddito dominicale.

Post correlati
Città

Ladispoli, l'Istituto Alberghiero in visita al T.A.R. del Lazio

Città

Santa Marinella, celebrata la giornata della memoria

CittàCronaca

Santa Marinella, firmato l'atto di acquisto del terreno in zona Quartaccia

CittàNotizie

Ladispoli: Grando revoca le deleghe all'assessore Foschi

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.