fbpx
 
CittàCultura

Flautissimo 2022 “In Regione”: il mito, il canto e il rito

Tre appuntamenti con la musica e i canti del Mediterraneo di Stefano Saletti e Barbara Eramo

Flautissimo 2022 “In Regione”: il mito, il canto e il rito –

Tre appuntamenti con la musica e i canti del Mediterraneo di Stefano Saletti e Barbara Eramo, rispettivamente leader e voce solista della Banda Ikona, che si esibiranno con il loro progetto “Il Mito, il Canto e il Rito” al Palazzo Camerale di Allumiere sabato 5 novembre alle ore 18.30, a Palazzo Altieri a Oriolo Romano domenica 6 novembre alle ore 17.30 e al Teatro Claudio di Tolfa domenica 27 novembre, sempre alle 17.30.

I tre concerti sono organizzati da Flautissimo 2022, festival diretto da Stefano Cioffi e fanno parte della sezione del programma “In Regione”, realizzata con il contributo della Regione Lazio.

Raccontare i miti, le storie, le leggende dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo attraverso il canto e la musica che, nella ripetizione del gesto, nella reiterazione dei suoni e dei ritmi diventano rito, trance, stordimento. Questa l’idea del concerto che propongono Stefano Saletti e Barbara Eramo, esploratori di lingue e sonorità arcaiche sia nei progetti in duo che nell’esperienza della Banda Ikona.

Il suono dell’oud, del saz, del bouzouki uniti al canto in Sabir (l’antica lingua del Mediterraneo), aramaico, greco antico, arabo fanno emergere come in un rituale la forza evocatrice della musica.

Il Mediterraneo terra di miti e di storie millenarie, diventa spazio sonoro nel viaggio in musica che Saletti ed Eramo propongono con la forza della loro ricerca musicale che si muove tra composizioni originali e rilettura dei brani della tradizione sefardita, araba, balcanica e del Sud d’Italia.

I testi che vengono cantati attingono anche al grande patrimonio della letteratura mediterranea da Omero a Stesicoro, da Calvino a Pasolini, da Matvejevic a Machado e Kavafis, da Cecco Angiolieri a Rilke al poeta curdo Abdulla Goran.

Gli artisti

Da anni presenti sulla scena italiana e internazionale nell’ambito della musica world, etnica e della canzone popolare, il polistrumentista Stefano Saletti (oud, bouzouki, saz, chitarra) e la cantante tarantina Barbara Eramo continuano la loro esplorazione tra le musiche e le lingue del Mediterraneo. A marzo 2021 è uscito il nuovo disco di Saletti/Eramo e la Banda Ikona “Mediterraneo ostinato” per l’etichetta Finisterre.

Il disco ottenuto il secondo posto della World Music Charts Europe (WMCE) la classifica internazionale della world music, è anche entrato nella classifica della Transglobal Music Chart, è stato finalista alle Targhe Tenco nella sezione dialetto e lingue minoritarie e votato al n° 11 assoluto della classifica mondiale dei migliori dischi di world music usciti nel 2021.

Il precedente CD “Soundcity: suoni dalle città di frontiera” ha avuto grandi riconoscimenti in Italia e all’estero: è stato tre mesi ai primi posti della WMCE, nella Top ten della Transglobal Music Charts, disco del mese per la prestigiosa rivista inglese FRoots e per Blogfolk; nella cinquina finale del Premio Tenco nella sezione dialetto e lingue minoritarie.

Saletti ed Eramo effettuano da anni in Italia e all’estero anche workshop e seminari sulla lingua Sabir, sulle tecniche esecutive degli strumenti a corda e percussione, sulle tecniche vocali, sulle contaminazioni, influenze e specificità dei tanti stili musicali del Mediterraneo.

Post correlati
Città

Civitavecchia, l'8 dicembre al San Giorgio notte di Meraviglie e volontariato

CittàNotizie

Guasto alla rete idrica, il Comune di Ladispoli protesta con Acea

AttualitàCittà

Il Mattei sfida l'allerta meteo, successo per l'open day dell'istituto superiore di Cerveteri

Cittàpolitica

"Su CSP solo le ennesime profezie di sventura che svaniranno nel nulla"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.