CittàNotizie

Disastro Chernobyl, Scuolambiente per non “far spegnere i riflettori”sulla realtà

28 Condivisioni

La situazione nelle zone colpite dalle radiazioni è ancora fortemente compromessa e i bambini continuano ad ammalarsi.

Disastro Chernobyl, Scuolambiente per non “far spegnere i riflettori”sulla realtà-

Sono trascorsi 33 anni dal disastro nucleare di Chernobyl , avvenuto il 26 aprile 1986.

In quei giorni forse non si comprese l’entità terribile della sciagura ma subito dopo tutta l’Europa e in particolare l’ Italia si mobilitarono  per aiutare soprattutto i bambini che furono contagiati dalle radiazioni.

Piano piano, come sempre avviene, l’attenzione cominciò a diminuire e nell’immaginario collettivo il 26 aprile è diventata solo una data di commemorazione.

Ma, purtroppo, non è questa la realtà, la situazione nelle zone colpite dalle radiazioni è ancora fortemente compromessa e i bambini continuano ad ammalarsi.

Per questo Scuolambiente da oltre 20 anni non solo mantiene viva la memoria del tragico evento con una serie di Ecolaboratori con il progetto “Per non dimenticare Chernobyl” nelle scuole di tutto il territorio, ma è impegnata a sostenere il progetto “Mai più Chernobyl”, di accoglienza estiva dei bambini bielorussi, ospitati dagli amici Volontari del  Centro di Ecologia Umana di Roma Torrino.

Un sodalizio che vede impegnate con lo stesso animo volenteroso le due associazioni con un unico obiettivo: non far spegnere i riflettori su questa realtà, purtroppo dimenticata da molti per mantenere vivo il ricordo della tragedia.

“Dobbiamo ringraziare la generosità e l’impegno di molte persone che tutto l’anno si dedicano alla raccolta fondi, sia a Roma e sia qua nel nostro litorale, per consentire la realizzazione di questo comune progetto” spiega la Presidente di Scuolambiente Maria Beatrice Cantieri “grazie alle Scuole,e in particolare alla Scuola di marina di Cerveteri, alle singole persone, ai volontari ed ai diversi sponsor di ambedue le realtà associative riusciamo a regalare un periodo di vacanza salutare ad oltre 10 bambini fra maschietti e femminucce”

“Nello specifico, come Scuolambiente  oltre a reperire materiali, abbigliamento e prodotti alimentari occorrenti, , organizziamo, grazie alle istituzioni militari che gentilmente ci accolgono, alcune uscite nel nostro territorio che sono sempre molto gradite dai bambini”

28 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notiziepolitica

Bando per il trattamento rifiuti ritirato dall'Università Agraria, Grando: "Ottima notizia"

CittàNotizie

Università Agraria di Bracciano: deliberata la revoca del bando per impianto di compost a Cupinoro

CittàCronacaNotizie

Lutto a Cerveteri per la morte di Pippo Vella

AttualitàCittà

Comitato No Pizzo del Prete: "Sul piano rifiuti la regione mantenga gli impegni presi"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista