fbpx
 
EconomiaItalia

Crisi in Ucraina, prospettive cupe di Confindustria sul Pil italiano

Il focus è sul “peggioramento a causa del rincaro dell’energia e di altre materie prime”

Crisi in Ucraina, prospettive cupe di Confindustria sul Pil italiano –

L’allarme di Confindustria è per le “prospettive cupe” sul Pil italiano e il dito è puntato sulla situazione della guerra in Ucraina.

L’associazione degli industriali ritiene che la guerra creerà una frenata all’economia europea e in particolare a quella italiana, che è “in peggioramento a causa del rincaro dell’energia e di altre materie prime”.

Lo ha dichiarato l’Ufficio studi di Confindustria, secondo cui la riduzione del Pil nel primo trimestre “allunga un’ombra sul secondo: l’andamento in aprile è compromesso e le prospettive sono cupe”.

Inoltre, il rialzo dei tassi farà crescere “la spesa per interessi” e di conseguenza “l’Italia avrà meno spazi di bilancio per mettere in campo una nuova manovra espansiva”.

Post correlati
Italia

Prezzi carburante, benzina e gasolio in discesa sulla rete oggi

Economia

Pnrr, "Quasi 3mila domande dalle imprese culturali per la transizione digitale"

Italia

Confcommercio, a dicembre lieve calo indice disagio sociale a 17,2, disoccupazione ferma all'8,7%

Italia

Bollette luce e gas, calano anche per micro e piccole imprese

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.