fbpx
CittàNotizie

Coronavirus, Ladispoli e Cerveteri scendono in piazza contro il Dpcm

42 Condivisioni

L’appuntamento è questa sera alle ore 22.00. Partenza dal monumento ai caduti

Coronavirus, Ladispoli e Cerveteri scendono in piazza contro il Dpcm –

Ladispoli, i commercianti scendono in piazza contro il Dpcm
Coronavirus, Ladispoli e Cerveteri scendono in piazza contro il Dpcm

Sono pronti a far sentire la loro voce, la loro disperazione, la preoccupazione per un futuro incerto causato dalle restrizioni imposte dal Governo in “nome” della tutela della salute pubblica. Sono i commercianti di Ladispoli, Cerveteri e dei comuni limitrofi tra cui anche quelli del lago. Ristoratori, gestori di piscine e palestre, gestori e dipendenti di attività commerciali che ad oggi, almeno per il momento, il Governo non ha “toccato” imponendone la chiusura definitiva o anticipata. Già da domenica scorsa grazie al tam tam sui social, il passaparola tramite whatsapp si sono cercati, si sono organizzati per trovare un modo per far ascoltare la loro voce, per chiedere aiuto e sostegno agli enti locali, ai cittadini, anche a chi oggi non è stato coinvolto in prima persona dal lockdown.

E così questa sera, dalle 22 alle 24 scenderanno in piazza in maniera pacifica e nel rispetto delle norme anti covid vigenti. Si partirà dal monumento dei caduti e ci si sposterà in piazza Rossellini dove uno a uno i rappresentanti delle varie categorie prenderanno la parola.

Al loro fianco anche il primo cittadino di Ladispoli, Alessandro Grando (assente Pascucci in isolamento fiduciario dopo il contatto con un positivo).

Perché tra chi ad oggi non guadagna nulla, ma è comunque chiamato al pagamento delle tasse, degli affitti, delle bollette, c’è anche nonostante la possibilità di lavorare, seppur in maniera ridotta, non riesce a guadagnare tanto da poter mettere insieme il pranzo con la cena per sé e per la propria famiglia.

Una situazione di disagio, di disperazione, di preoccupazione per il futuro prossimo ma anche recente che rischia di peggiorare ancor più la situazione se dallo Stato si opterà per una nuova chiusura totale del Paese; accolta dalla maggior parte dei cittadini delle città interessate che hanno deciso di scendere in piazza al fianco delle categorie colpite.

42 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Cerveteri: al via la ricognizione dei mastelli scambiati per errore

Notizie

Crisi Alitalia, Montino: "Bene l'interrogazione presentata dall'eurodeputato Smeriglio alla Commissaria Versatger"

Notizie

Coronavirus: 14 nuovi casi a Ladispoli e 5 a Cerveteri

Notizie

Fiumicino, i ristoratori: "Il 26 potremmo non riaprire"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.