fbpx
 
Notizie

Coronavirus, la Sardegna chiude le porte alle seconde case

Il Presidente Solinas ha emanato una delibera restrittiva agli accessi sull’isola ai soli motivi di salute e lavoro

Coronavirus, la Sardegna chiude le porte alle seconde case –

Il Presidente Solinas alla fine ha preso la sua decisione: l’isola farà di tutto per rimanere zona bianca e quindi è stata emessa un’ordinanza restrittiva al Dpcm del Governo.

Si potrà raggiungere la Sardegna solo per motivi di lavoro e salute: la possibilità di viaggiare verso le seconde case sarà quindi impedita.

L’opzione aveva preoccupato da subito perché essendo l’unica regione bianca si temeva un afflusso incontrollato di persone verso l’isola con il rischio di veder aumentare il numero di positivi.

Effettivamente, già il 15 marzo, ad Olbia si sono registrati un aumento delle persone scese dai traghetti.

Molti dei nuovi arrivati avevano rifiutato di sottoporsi ai tamponi gratuiti offerti dalla Regione Sardegna, per poi scoprirsi positivi ai primi sintomi.

Le risorse ospedaliere sarde sono limitate e l’ottenimento della zona bianca è stato soprattutto il risultato del comportamento virtuoso dei suoi abitanti.

In molti aspettavano la scelta di Solinas che si è indirizzata, come auspicato da più parti, verso una restrizione agli accessi incontrollati.

Claudio Lippi

Fonte: ANSA

Post correlati
CittàNotiziepolitica

Cerveteri elegge il nuovo sindaco, lo spoglio in diretta

CronacaNotizie

Ladispoli sorvegliata speciale. Il primo Maxi Blitz del "pattuglione interforze"

CittàNotizie

Ballottaggio a Cerveteri: i dati sull'affluenza

CittàCronacaNotizie

Doppio incidente a Santa Marinella: 2 auto finiscono fuori strada

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.