fbpx
ItaliaNotizie

Coronavirus, ecco il Dpcm firmato da Conte e Speranza

95 Condivisioni

Reso pubblico il testo ufficiale integrale del nuovo decreto della Presidenza del Consiglio

Coronavirus, ecco il Dpcm firmato da Conte e Speranza –

È stato reso pubblico il testo del nuovo DPCM che presenta la conferma delle ultime informazioni circolate in merito.

Nel nuovo testo si fanno delle specifiche raccomandazioni sull’uso delle mascherine in casa, in presenza di persone non conviventi e del numero massimo di 6 persone non congiunte in incontri domestici.

L’uso delle mascherine

Il nuovo DPCM conferma l’obbligo di indossarle sempre, sia all’aperto che al chiuso, in tutti i luoghi dove si possono incontrare persone estranei al nucleo familiare.

Ad essere esclusi dall’obbligo sono chi sta praticando attività fisica, purché mantenga il distanziamento, i bambini sotto i sei anni e chi ha patologie o disabilità certificate che ne limitino l’uso.

Com’è stato più volte sottolineato, ora è fortemente raccomandata anche in presenza di estranei nelle abitazioni private.

Lo sport: attività fisica e agonismo

È consentita l’attività sportiva e motoria all’aperto, anche nei parchi pubblici, purché venga rispettata la distanza di almeno un metro dalle persone.

Per quanto riguarda le competizioni sportive, invece, il DPCM è tutto incentrato sulla riduzione del pubblico: le manifestazioni concesse sono quelle riconosciute dal CONI e dal Comitato Paralimpico.

Potranno assistervi al massimo 1.000 persone all’aperto e 200 al chiuso con, comunque, una riduzione del 15% delle capienze degli spalti.

Questi numeri sono validi anche per le attività culturali come i cinema e i teatri, che dovranno garantire anche le distanze tra le persone di almeno un metro.

Le attività commerciali

Si potrà continuare ad andare in palestra.

Non saranno chiuse neanche sale gioco, sale scommesse e sale bingo, centri benessere, centri termali, centri culturali e sociali.

Per bar, pub e ristoranti invece la chiusura è fissata per le ore 24, ma solo per il servizio al tavolo, mentre la presenza di persone in piedi dovrà concludersi alle 21.

È permesso sia l’asporto, purché non sia consumato vicino all’attività commerciale oltre le 21, che la consegna a domicilio.

Resteranno chiuse ancora le sale da ballo e le discoteche.

Stretta sulle feste

Le feste sono espressamente vietate.

Le uniche deroghe sono per le cerimonie civili e religiose consentite con al massimo 30 persone.

È invece fortemente raccomandato evitare feste private in casa con più di sei persone non conviventi.

Le altre attività.

Sul frangente scolastico sono vietate le gite scolastiche, mentre sono consentite le fiere e i congressi, purché si rispettino le regole anti-covid.

IL PDF del documento integrale

95 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
ItaliaNotizie

Maltempo in Sardegna, 3 morti a Bitti e 150 sfollati a Galatelli

CronacaNotizie

Sentenza Vannini, Gnazi: “Nelle motivazioni evidenziate le menzogne”

ItaliaNotizie

Coronavirus, in Italia calo di decessi e ricoveri, ma attenzione alta

Notizie

Coronavirus, nel Lazio aumentano i tamponi e calano i casi positivi

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.