fbpx
 
Cronaca

Civitavecchia: detenuto prima ingoia delle pile e poi, in ospedale, aggredisce poliziotti penitenziari

Civitavecchia: detenuto prima ingoia delle pile e poi, in ospedale, aggredisce poliziotti penitenziari –

Radioterapia al San Paolo finanziata dalla Giunta Rocca, Tedesco: "Una vittoria di squadra"
Civitavecchia: detenuto prima ingoia delle pile e poi, in ospedale, aggredisce poliziotti penitenziari

Inghiotte in cella delle batterie e, una volta arrivato all’ospedale, aggredisce uno degli agenti della scorta della Polizia Penitenziaria. Il fatto è accaduto ieri a Civitavecchia e all’ospedale San Paolo: a darne notizia è Maurizio Somma, segretario per il Lazio del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria.

“L’intervento degli agenti è stato immediato”, spiega il sindacalista, “e il soggetto è stato bloccato, Il nostro plauso va agli uomini della Polizia Penitenziaria che sono un fulgido esempio di impegno e dedizione”.

Per l’agente Donato Capece, “sono stati momenti di grande tensione e pericolo, gestiti però con grande coraggio e professionalità. Aggressioni, colluttazioni, ferimenti contro il personale, così come le risse ed i tentati suicidi, sono purtroppo all’ordine del giorno. È per noi importante e urgente prevedere un nuovo modello custodiale. È necessario intervenire con urgenza per fronteggiare le costanti criticità penitenziarie”.

Post correlati
CittàCronaca

Tromba d'aria a Santa Severa. Platano crolla su una abitazione

AttualitàCronaca

Servizi di prevenzione e controlli della Polizia di Stato in ambito ferroviario. Il bilancio del fine settimana

CittàCronacaNotizie

Marina di Cerveteri, crolla cornicione in via Fregene: nessun ferito

CittàCronaca

Arrestate 4 persone per tentato furto aggravato in appartamento

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.