fbpx
CittàNotizie

Civitavecchia a Sanremo con il progetto solidale ‘San Romolo’

6 Condivisioni

Evento realizzato da un gruppo di professionisti in favore dell’associazione Spazio Eira, che da anni si occupa di disabilità e si esibirà sul palco con le canzoni riadattate

Civitavecchia a Sanremo con il progetto solidale ‘San Romolo’

Civitavecchia a Sanremo con il progetto solidale ‘San Romolo’

Interpretare le canzoni di Sanremo a proprio modo, sfidandosi a vicenda. Il tutto per un fine sociale. E’ questo in sintesi il progetto San Romolo, evento realizzato da un gruppo di professionisti civitavecchiesi in favore dell’associazione Spazio Eira, che da anni si occupa di disabilità.

“Il format è molto semplice. Le band locali che si sono iscritte si esibiranno e dovranno obbligatoriamente cantare le canzoni del Festival di Sanremo riadattate. A valutare le esibizioni saranno due giurie, una popolare e una tecnica” hanno dichiarato gli organizzatori dell’evento.

Organizzatore della serata sarà Giordano Tricamo: “Non ci aspettavamo di dover selezionare le band, ma sono arrivate diverse richieste. Segno che il festival, la sua ironia e lo scopo sociale hanno colpito nel segno. Speriamo il pubblico possa ripagarci degli sforzi fatti”.

“La sinergia tra le associazioni, gli enti e le band locali sarà la vera protagonista della serata del 27 febbraio al Teatro Traiano. Ci saranno diversi ospiti e sorprese. L’evento metterà in mostra le band locali con la complicità del civitavecchiese Leonardo De Carli che sta spopolando sui social network in Italia e anche fuori dal paese. Spazio Eira e i suoi ragazzi non saranno solo i destinatari ma saranno protagonisti dell’evento” hanno dichiarato Alberto Feuli, Luca Grossi e Valerio Mandrici che insieme a Tricamo organizzano l’evento.

“Abbiamo sin da subito sposato questo progetto – ha dichiarato la presidente di Spazio Eira Viviana Astuti -. I nostri progetti sono sempre innovativi e integrano le attività dei nostri ragazzi speciali che si esibiranno nel corso della serata”.

A presentare l’evento sarà l’influencer e artista di livello internazionale, ma made in Civitavecchia, Leonardo De Carli, che ha interrotto la sua attività artistica che lo porta ad essere seguito da milioni di persone sui social per partecipare all’evento.

“A sponsorizzare l’evento è stata la Fondazione Cariciv in collaborazione con il Comune di Civitavecchia: “Non potevamo non sposare un progetto di inclusione sociale con la cultura come motore e i talenti locali come strumenti. Saremo i primi presenti all’evento” ha dichiarato Gabriella Sarracco, presidente della Fondazione Cariciv.

“Stiamo dando il massimo supporto come Comune di Civitavecchia ad un evento che mira a ripetersi negli anni, destinato all’inclusione sociale dei ragazzi speciali di Spazio Eira ma che al tempo stesso mette in mostra i tanti talenti locali” ha dichiarato il presidente del consiglio comunale Emanuela Mari.

6 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Ladispoli, chiuso ristorante per casi Covid. Grando: "Ordinanza valida fino all'esito delle indagini epidemiologiche"

Notizie

Ladispoli, Grando: «Nessuna zona rossa, ma non escludo nulla»

Notizie

Ladispoli, gli studenti contro la riduzione dei posti in sala lettura

Notizie

Coronavirus: 16 casi a Ladispoli e a Cerveteri, un morto ad Anguillara

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.