fbpx
AttualitàCittà

Cerveteri, “tutti gli utenti pagheranno una TARI più bassa rispetto al 2020”

“Mentre in molti comuni del comprensorio si sta assistendo a un aumento delle bollette sui rifiuti, nel 2021 TUTTI gli utenti di Cerveteri pagheranno una TARI più bassa di quella pagata nel 2020. Senza NESSUNA ECCEZIONE.”, tuona il sindaco Alessio Pascucci, “Riduzione che sarà ancora più consistente nel 2022 . Questo grazie all’introduzione della TARIP che sta portando a una riduzione della produzione di rifiuti indifferenziati e ad un aumento dei materiali inviati a riciclo.”

“Nonostante questo, su alcuni gruppi social”, prosegue il sindaco, “stanno circolando notizie di cittadini che ritengono di aver ricevuto una bolletta TARI più alta dello scorso anno. Non è possibile, li invito pertanto a verificare l’importo pagato nel 2020.”

“Insieme all’Assessora Elena Gubetti e al personale degli uffici Ambiente e Tributi, sollecitati da queste segnalazioni, abbiamo verificato TUTTE le bollette inviate ai cittadini quest’anno.” Continua il primo cittadino, “Ed è risultato che TUTTE (lo ripeto: SENZA NESSUNA ECCEZIONE), risultano più basse dello scorso anno.” 

“Chiunque non riscontrasse questa riduzione si rivolga agli uffici preposti per capire la natura del problema.”

Mentre in molti comuni del comprensorio si sta assistendo a un aumento delle bollette sui rifiuti, nel 2021 TUTTI gli utenti di Cerveteri pagheranno una TARI più bassa di quella pagata nel 2020. Senza NESSUNA ECCEZIONE.
Cerveteri, “tutti gli utenti pagheranno una tari più bassa rispetto al 2020”

“Ovviamente la riduzione si applica soltanto nel caso in cui le condizioni familiari siano rimaste immutate. Se il numero dei componenti della famiglia è aumentato rispetto allo scorso anno (ad esempio con l’arrivo di un figlio) o se l’immobile di riferimento presenta una metratura più ampia (ad esempio per un cambio di abitazione) è ragionevole che ci sia un aumento. Ma per tutti i cittadini che hanno mantenuto le stesse condizioni dello scorso anno (stesso numero di componenti del nucleo familiare, stessi metri quadrati dell’abitazione) c’è una riduzione, che può arrivare ad un massimo di 90€ circa.” Chiarisce Pascucci.

 “Risparmio più importante per tutti quegli utenti che magari vivono da soli in una casa grande e che prima ingiustamente pagavano molto pur producendo pochi rifiuti. 

Come sapete la TARIP si calcola contando le esposizioni del mastello grigio (quello del secco residuo). A partire da una soglia minima calcolata in base al numero dei componenti del nucleo famigliare (anche per chi non dovesse mai esporre il mastello nel corso dell’anno), il costo della componente variabile della bolletta sarà proporzionale al numero di esposizioni: chi espone meno volte il mastello grigio pagherà una TARIP più bassa. Per questo, a fine anno, sarà eventualmente inviato un conguaglio a tutti gli utenti che avessero superato la soglia minima con il calcolo esatto delle esposizioni (che oggi non sono note mancando ancora tre mesi alla fine del 2021). Questo non deve spaventare perché l’importo massimo del conguaglio, cioè per coloro che espongono il mastello sempre tutte le settimane, sarà al massimo di 36 euro. Ricordo a tutti che sul sito del Comune di Cerveteri nella sezione “MENO RIFIUTI PIU VALORE” è possibile accedere alla sezione dedicata alla trasparenza della TariP e verificare i conferimenti già effettuati, inoltre si  possono trovare le soglie minime di conferimento: cioè quanti svuotamenti minimi sono già calcolati in bolletta in base al numero dei componenti del nucleo famigliare.” precisa dal Granarone.  

“La TariP premia i comportamenti virtuosi ed introduce il principio sancito dalla Comunità Europea che dice “chi inquina di più paga di più”. Senza contare, un aspetto che spesso sembra essere trascurato, che fare una buona differenziata e produrre meno rifiuti ha un vantaggio ambientale enorme per il nostro pianeta. Di gran lunga più importante dell’eventuale risparmio in bolletta. Parliamo tutti, sempre, di cosa possiamo fare per inquinare di meno e combattere i cambiamenti climatici. Le rivoluzioni partono dalle piccole azioni quotidiane.”

“Sperando di aver chiarito”, conclude il sindaco Pascucci, “invito di nuovo chiunque non si ritrovasse con le informazioni fornite a contattare l’ufficio Tributi nelle seguenti modalità: Mail: [email protected]  Pec: [email protected]   Tel. 06 99552722   Cell. 338 6234145 –  334 6161162 – 3346161251″.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Città

Santa Marinella, Movimento 5 Stelle e Comitato per salvare il Convento

Città

Una camminata al Castello di Santa Severa per la lotta ai tumori

Città

Santa Marinella, firmato accordo con Federbalneari per il PUA

Città

Ladispoli, i ringraziamenti per l’operato del Centro vaccinale di Via Trapani

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.