fbpx
Notizie

Cerveteri, sono 68 le baby caretta caretta che hanno preso il largo

233 Condivisioni

Ieri pomeriggio l’apertura del nido da parte di Tartalazio

Cerveteri, sono 68 le baby caretta caretta che hanno preso il largo –

Cerveteri, sono 68 le baby caretta caretta che hanno preso il largo
Cerveteri, sono 68 le baby caretta caretta che hanno preso il largo

Sono ben 68 le baby caretta caretta che nei giorni scorsi hanno preso il largo, per la prima volta, dalle spiagge della Palude di Torre Flavia.

A contarle ieri i responsabili di Tartalazio durante le fasi di apertura del nido.

Tre giorni fa, la prima schiusa delle uova con i volontari, gli uomini della Capitaneria e Tartalazio che hanno continuato a monitorare il nido per altre 48 ore in attesa di qualche altro uovo da schiudersi.

«Solitamente – ha infatti spiegato il coordinatore Tartalazio, Luca Marini – prima esce il gruppo più sostanzioso e nelle ore successive qualche altro piccolo gruppetto».

Ma questa volta è andata diversamente. Le baby tartarughe hanno deciso di uscire tutte insieme.

«Pensavamo fossero 30/40 ed eravamo soddisfatti – ha aggiunto Marini – ora invece siamo a 68, il 75%», con i volontari ed esperti di Tartalazio che avevano anche controllato che nessuna tartaruga fosse rimasta “prigioniera” delle onde del mare.

Cerveteri, sono 68 le baby caretta caretta che hanno preso il largo
Cerveteri, sono 68 le baby caretta caretta che hanno preso il largo

Marini ha inoltre ricordato che trattandosi di un nido traslocato le possibilità di schiusa c’erano sì ma si sarebbero potute fermare a molti meno nati.

«In quello traslocato qualche anno fa su 88 ne erano nate 34 perché il trasloco è pericoloso e va fatto solo quando necessario». In questo caso la caretta caretta dopo una prima “passeggiata” a Campo di Mare, disturbata da bagnanti e flash aveva deciso di allontanarsi per poi rifugiarsi sulla spiaggia di Palo, nei pressi dei bunker.

Ma la notte stessa il nido venne trasferito nuovamente a Campo di Mare, là dove la mattina era stata avvistata, a causa delle mareggiate che avrebbero potuto mettere in pericolo il nido.

Una decisione fortemente contestata dall’amministrazione comunale ladispolana e in particolar modo dal vicesindaco e assessore al Demanio marittimo, Pierpaolo Perretta che aveva anche inviato una lettera a Tartalazio chiedendo spiegazioni sul cambio di Comune.

Se è vero che in quel preciso punto le uova sarebbero state in pericolo a causa della vicinanza al mare, allo stesso tempo l’Assessore voleva sapere perché non si era optato per un altro punto delle spiagge ladispolane, anziché sconfinare a Cerveteri.

Mentre ancora si cerca una risposta, le uova si sono schiuse, le tartarughine hanno preso il largo, e chissà magari torneranno tra 20 anni a nidificare proprio a Campo di Mare.

Perché, come spiegato dal responsabile di Tartalazio, Luca Marini, «le tartarughe spesso nidificano nello stesso posto, ma devono trovare anche spiagge nuove dove non hanno mai nidificato.

Ora, dato che solitamente tornano a nidificare nello stesso posto, probabilmente tra 20 anni torneranno qui, sempre se la spiaggia ci sarà ancora».

Soddisfatto anche il responsabile della Palude di Torre Flavia, Corrado Battisti presente alle operazioni di apertura del nido. «Questa spiaggia – ha detto – diventa una spiaggia ecologica di altissimo valore».

Campo di Mare, aperto il nido della Caretta caretta

Gepostet von Baraondanews.it am Sonntag, 27. September 2020

Luca Marini (Tartalazio): "Siamo soddisfatti. Circa il 75% delle uova si è schiuso"

Gepostet von Baraondanews.it am Sonntag, 27. September 2020

233 Condivisioni

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a [email protected] oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Notizie

Ladispoli, l'omicidio Vannini torna in Cassazione

Notizie

Omicidio Vannini, mamma Marina: "Come si può consentire a Ciontoli di andare in Tv?"

Notizie

Ladispoli, l'assessore Bitti: "Avvieremo verifiche sui cambi di residenza"

ItaliaNotiziepolitica

Il Governo Conte ha ottenuto la fiducia anche al Senato

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.