fbpx
 
AttualitàCittàNotizie

Cerveteri, pienone per “Io non ci sto più”

Presentato ieri in Sala Ruspoli il libro della criminologa Roberta Bruzzone – VIDEO

Cerveteri, pienone per “Io non ci sto più” –

Quali sono le dinamiche e le trappole che i manipolatori affettivi mettono in campo per intrappolare le proprie vittime.

E’ questo il tema di “Io non ci sto più”, il libro della criminologa Roberta Bruzzone, presentato ieri pomeriggio in una Sala Ruspoli affollata.

“Non ho voluto concentrare l’attenzione su casi specifici – ha detto la criminologa – ma alle dinamiche che i manipolatori affettiviti di natura narcisista mettono in atto per portare a sofferenza l’altro”.

Un problema, questo, che non si presenta solo all’interno della vita domestica, ma anche sul luogo di lavoro.

Dinamiche che purtroppo accompagnano l’uomo dall’origine, come sottolineato dalla criminologa e che oggi con l’avvento dei social network sembrano emergere in maniera plateale.

“E’ un libro che nasce da un’esperienza di 20 anni sul campo – ha proseguito Bruzzone – L’obiettivo è quello di trasferire questo tipo di conoscenze anche ai non addetti ai lavori”.

“E’ importante divulgare questo tipo di conoscenze – ha proseguito Linda Corsaletti, criminologa di Cerveteri – Questo libro può essere considerato uno strumento salvavita perché chiunque può incappare in questa trappola (quella del manipolatore, ndr)”.

Soddisfatta dell’iniziativa anche il consigliere comunale di Cerveteri Linda Ferretti: “E’ una bella opportunità poter ospitare la dottoressa Bruzzone, contattata tramite la criminologa di Cerveteri, Linda Corsaletti. Roberta Bruzzone – ha proseguito – ha trattato tutti i casi di risonanza e con la sua professionalità e sempre riuscita a ottenere buoni risultati entrando nello specifico di ogni argomento”.

A puntare i riflettori sull’importanza di prendere atto di quali siano gli strumenti messi in atto dai manipolatori aprendo un confronto, è l’assessore alla Cultura Federica Battafarano.

L’assessore ha colto l’occasione per puntare i riflettori sul caso di Chiara Insidioso, “da anni in stato vegetativo a causa di chi doveva proteggerla”.

“Parlare quindi di questi temi – ha proseguito Battafarano – dà strumenti culturali e dà la possibilità di prendere atto di questi problemi”

La criminologa Roberta Bruzzone presenta "Io non ci sto più"

La criminologa Roberta Bruzzone presenta "Io non ci sto più". Soddisfatte per l'evento la criminologa Linda Corsaletti, la consigliera Linda Ferretti e l'assessore alla Cultura @Federica Battafarano

Pubblicato da Baraondanews.it su Martedì 26 febbraio 2019
Roberta Bruzzone presenta il suo libro “Io non ci sto più”
Post correlati
CittàNotizie

Santa Marinella e abbeveraggio degli animali, Tidei: "Il Comune sta facendo un lavoro che non gli compete"

CittàCultura

Ladispoli, torna "Il Simposio Etrusco. Una magica notte di 2500 anni fa"

Cittàpolitica

Casa Pound: "Salviamo i popoli indigeni d'Europa"

CittàNotizie

Ladispoli, da venerdì 12 partono le aree pedonali

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.