fbpx
 
Città

Cerveteri, grande donazione di generi alimentari da parte dei bambini della Salvo D’Acquisto

Il ringraziamento del Sindaco Elena Gubetti

Cerveteri, grande donazione di generi alimentari da parte dei bambini della Salvo D’Acquisto

Una straordinaria donazione di generi alimentari di prima necessità, che ha reso il Natale di tante famiglie un po più dolce. La donazione, è giunta dai bambini e bambine dell’Istituto Comprensivo Salvo D’Acquisto di Cerveteri, che con il Comitato Genitori, con il prezioso supporto delle docenti, nel mese di dicembre hanno raccolto generi alimentari al fine di poter consegnare, tramite il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Cerveteri, un cesto solidale alle famiglie in maggiore difficoltà.

Come ogni anno, il Comitato Genitori ha voluto coinvolgere l’intero Istituto in un’iniziativa solidale per Natale. Lo scorso anno, a beneficiarne furono gli ospiti del San Luigi Gonzaga, quest’anno, è stata la Protezione Civile Comunale, che proprio nei giorni a ridosso del Santo Natale ha provveduto a distribuire tutto il raccolto.

“Il calendario dell’avvento al contrario”, questo il nome dell’iniziativa, iniziata il primo giorno di Dicembre e conclusasi martedì 20. Ogni giorno, ogni studente, al posto di aprire una finestrella del proprio calendario, ha donato un genere alimentare che mattina dopo mattina, è andato a riempire una grande cesta solidale, che è andata poi a comporre i tantissimi pacchi alimentari consegnati nelle ultime ore.

Il ringraziamento dell’Amministrazione comunale, giunge da Elena Gubetti, Sindaco di Cerveteri, che dichiara: “Ringrazio tutti gli studenti dell’Istituto Comprensivo Salvo D’Acquisto e il Comitato Genitori per essersi fatti promotori di questa grande maratona solidale. Tutti i prodotti che hanno raccolto in queste settimane sono stati già recapitati alle famiglie in maggiore difficoltà, persone che grazie alla loro donazione hanno potuto ricevere un aiuto davvero importante per il Natale. È da questi piccoli ma allo stesso tempo grandi gesti che si vede quanto è unita una collettività come la nostra. Per questo, ringrazio tutti loro ed in particolar modo genitori e docenti, che hanno saputo trasmettere ai ragazzi, il grande valore della generosità verso il prossimo, che non dobbiamo mai lasciare solo”.

Post correlati
AttualitàCittàCultura

Caere: quando una grande metropoli si perde nella nebbia della Storia. Ovvero il legame indissolubile tra la città dei vivi e la città dei morti

Città

Civitavecchia, l'assessore Napoli: "Un tavolo inclusivo al Parco della Resistenza"

Città

Santa Marinella, prorogate al 2033 le concessioni demaniali marittime in scadenza

AttualitàCittà

Ladispoli Comune Amico di Banca delle Visite

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.