fbpx
 
CittàCronacaNotizie

Cerveteri e Ladispoli: la sicurezza passa dal presidio del territorio

Gubetti e Grando su telecamere e coordinamento delle Forze dell’Ordine sul territorio, ma anche servizi sociali per ridurre le situazioni di disagio che possono portare alla criminalità

Cerveteri e Ladispoli: la sicurezza passa dal presidio del territorio –

Elena Gubetti, Sindaca di Cerveteri, intervistata da Fabio Bellucci è entrata nell’argomento delle telecamere di sicurezza a Valcanneto e sul loro stato di funzionamento.

“Il problema è nella messa in rete delle immagini – spiega la Sindaca –. Finora le immagini dovevano essere scaricate una volta registrate e non era possibile visionarle con una messa in rete”.

È dunque questo il problema che affliggerebbe il sistema di videosorveglianza della frazione di Cerveteri e la Sindaca Gubetti spiega che ora si apre alla possibilità di risolverlo in via definitiva.

Gubetti sottolinea che sono stati presentati dei progetti per la risoluzione del problema e che i fondi proverranno dal Pnrr che ha stanziato dei fondi per la vigilanza e la sicurezza.

Grazie a questi fondi non solo si sistemerà l’impianto di Valcanneto, ma lo stesso verrà implementato.

“È uno strumento utile per risalire a chi ha commesso reati ed è sicuramente un deterrente”, dichiara Gubetti.

Le Forze dell’Ordine sul territorio

Gubetti però spiega che non bastano le telecamere: serve un coordinamento interforze che sia in grado di rispondere in tempi rapidi sul territorio.

“Ho fatto un incontro con Carabinieri e Polizia Locale per provare a creare un coordinamento efficace per coprire il territorio”, dice.

“Abbiamo 25 Carabinieri nella Stazione di Cerveteri, circa 40 poliziotti e 16 vigili che stiamo cercando di incrementare”, aggiunge, parlando del recente concorso per due posti nella Polizia locale a cui la Sindaca dice hanno partecipato in molti. “Spero in futuro di poter attingere a quella graduatoria”, si augura.

Ladispoli

Anche il Sindaco della Vicina Ladispoli è intervenuto sull’argomento: “Posso confermare che c’è un coordinamento tra le Forze dell’Ordine – dice –: il Comandante Zaccaria del Commissariato di Ladispoli coordina le Forze dell’Ordine sul nostro territorio”.

“Molti cittadini di Ladispoli mi dicono che da quando c’è il Commissariato di Polizia la maggior presenza di Forze dell’Ordine è apprezzabile”, aggiunge Grando.

Il Commissariato ha appunto all’attivo circa 40 agenti, ma a pieno regime sarà costituito da 60 unità.

“A Ladispoli – prosegue Grando – abbiamo 250 telecamere attive con una sala per l’accesso diretto: a breve il sistema sarà integrato grazie a un finanziamento di quasi 15 mila euro per la zona Via Kennedy, Via Lazio, Via del Mare”.

Le cause del disagio

Per la Sindaca di Cerveteri Elena Gubetti però non basta: bisogna contrastare il fenomeno dalle origini.

“Quest’anno abbiamo fatto una scelta, forse discutibile, abbiamo investito 40 mila euro anziché per le luminarie di Natale, per aiutare le famiglie più fragili per pagare le bollette di alcune utenze.

Spiccioli, ma un segnale da dare in questa direzione. I furti nascono da un disagio sociale”, dice e aggiunge come siano in corso molti progetti sociale congiuntamente col vicino Comune di Ladispoli.

Infine il Sindaco di Ladispoli Grando sottolinea che però la situazione non è un Far West: “Dall’ultimo incontro che ho avuto con l’ex prefetto ed ora Ministro Piantedosi è emerso che nel nostro territorio i furti sono statisticamente in calo”.

Claudio Lippi

Post correlati
Cronaca

Civitavecchia, la Guardia di Finanza ferma 4 pescatori abusivi in possesso di 8.000 ricci di mare

Notizie

Caso di scabbia a Cerveteri, la ASL Rm4: "Inviate alla scuola le indicazioni da seguire"

Notizie

Santa Marinella, al via lavori Via IV novembre e Via delle Colonie

CittàNotizie

San Valentino, regali perfetti per lei e per lui by Lo Scrigno Ladispoli

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.