fbpx
 
CittàNotizie

Cerveteri, alla chiesa di Cerenova un defibrillatore acquistato grazie ai proventi del torno di padel in onore di Marco Vannini

Papà Valerio: “Contenti che grazie a questa iniziativa si sono potuti raccogliere dei fondi per la causa”

chiesa Cerenova defibrillatore Vannini

Cerveteri, alla chiesa di Cerenova un defibrillatore acquistato grazie ai proventi del torno di padel in onore di Marco Vannini –

Un defibrillatore per la chiesa di Cerenova. È il frutto del torneo di padel organizzato a giugno scorso al centro sportivo Morazzoli sull’Aurelia in memoria di Marco Vannini, il 20enne di Cerveteri ucciso a casa della sua fidanzata a Ladispoli.

L’intero incasso dei partecipanti era stato devoluto in beneficenza e quei soldi, alla fine, sono stati usati per acquistare un defibrillatore. Inizialmente doveva essere donato alla Protezione civile comunale di Cerveteri che a sua volta lo ha donato alla parrocchia di Cerenova.

“Siamo contenti che grazie a un’iniziativa che ha coinvolto tanti ragazzi si sono potuti raccogliere dei fondi utili alla causa”, ha commentato il papà di Marco, Valerio Vannini.

Post correlati
Cittàpolitica

Pietro Tidei: "Santa Severa avrà il suo approdo turistico"

CittàCronaca

Santa Marinella, auto finisce fuori strada sulla statale Aurelia

CittàCronaca

Tentata rapina e lesioni aggravate a danno di un parroco: arrestato 50enne

CittàCronaca

Super ospiti al Premio Letterario Nazionale "Città di Ladispoli"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.