fbpx
CittàCronacaNotizie

Assalto delle spiagge da parte degli incivili

Nonostante le ripetute denunce sui social da parte dei cittadini, continuano a proliferare le discariche a cielo aperto sugli arenili liberi della città balneare. C’è chi invoca l’uso delle telecamere

Assalto delle spiagge da parte degli incivili – Sembrano non servire proprio a nulla le ripetute denunce social e a mezzo stampa da parte dei residenti ormai stanchi di vedere la propria città trasformarsi in una discarica a cielo aperto per colpa degli incivili.

Se nel caso dei rifiuti ingombranti, spesso composti da mobili o elettrodomestici ormai fuori uso, la responsabilità può essere addebitata a cittadini troppo “pigri” per andare a conferire i rifiuti all’isola ecologica o per effettuare la raccolta differenziata (non mancano nemmeno i casi di buste di rifiuti indifferenziati abbandonati nei giardinetti pubblici, in aperta campagna o vicino addirittura ai cestini per la raccolta differenziata), nel caso dell’assalto alle spiagge i colpevoli potrebbero essere proprio i giovani.

Assalto delle spiagge da parte degli incivili
Assalto delle spiagge da parte degli incivili

Bottiglie di birra e superalcolici sparse qua e là sulla spiaggia, al di là di quel muretto dove spesso la sera si riuscono gruppi di giovani intenti a trascorrere una serata in compagnia.

Una movida maleducata e che fa indignare i molti che puntano i riflettori sulla poco educazione di questi ragazzi e sullo scarso senso di appartenenza.

Spesso le bottiglie di birra vuote vengono addirittura lasciate a pochi passi dai cestini per la raccolta differenziata, posizionati già dallo scorso anno su gran parte del lungomare.

E di inciviltà si è parlato nei giorni scorsi anche per la zona del Centro di Arte e Cultura sulla Settevene Palo.

Assalto delle spiagge da parte degli incivili
Assalto delle spiagge da parte degli incivili

Anche qui i ragazzi (ma non solo loro) acquistano cibo e bevande al fast food posizionato proprio accanto alla struttura, consumano in tutta tranquillità il pranzo, la cena o addirittura la merenda, per poi abbandonare i loro rifiuti a terra. Dove capita prima.

E ora c’è chi si è stancato di questo tipo di atteggiamenti che non fanno altro che arrecare danno alla collettività trascinando la città nel degrado.

Si invoca l’intervento delle forze dell’ordine per “stanare” i maleducati e infliggere loro la giusta pena.

Assalto delle spiagge da parte degli incivili
Assalto delle spiagge da parte degli incivili

Si invoca l’uso delle telecamere di videosorveglianza, in alcune zone già presenti. Visionando i filmati per alcuni cittadini, si potrebbe risalire facilmente agli incivili così da poterli punire e perché no “invitarli” a rimediare al torto arrecato a una città intera.

Se infatti da un lato c’è chi continua a segnalare il sorgere di discariche abusive anche grazie a Eco Point l’app messa a disposizione dall’amministrazione comunale, serve anche educare e punire i responsabili.

Sono circa 2mila le segnalazioni aperte dai cittadini. Le situazioni sono le più disparate: dalle buste di rifiuti indifferenziati abbandonati qua e là fino ad arrivare all’abbandono di rifiuti ingombranti.

Come detto, nonostante l’impegno di molti e degli interventi effettuati da parte della ditta incaricata, purtroppo, il fenomeno sembra però non arrestarsi.

Anche tu REDATTORE!

Inviaci in tempo reale foto, video, notizie di cronaca, curiosità, costume.

Ti trovi nel mezzo di un incidente? Fotografa la situazione e manda due righe alla redazione, chiedendo se vorrai essere citato oppure no all'interno dell'articolo come autore. Invia il tuo materiale a baraonda.giornale@gmail.com oppure raggiungici tramite whatsapp a questo numero 3472241340.

Grazie a questa rete di comunicazione baraondanews sarà in grado di fornire ancora più informazioni utili ai propri lettori. Insieme faremo un giornale ancora più potente ed efficace. 

Post correlati
Città

Cerveteri, accertamento Tasi, lo sportello Amico dice no

CittàSport e Salute

Ladispoli: ripartono i corsi di Ballo dell’ASD Guarachando

Notizie

Evacuazione per far brillare ordigno bellico, tutto pronto

Notizie

Grando: "Da due anni il Comune chiede alla Recin di indicare un altro terreno di Ladispoli idoneo ad ospitare l’impianto"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.

Leggi online
BARAONDA NEWS

SFOGLIA LA RIVISTA
close-link
Sfoglia la rivista
Hai bisogno di aiuto?