fbpx
 
CittàNotiziepolitica

Aree cani, cominciamo con Valcanneto

Mozione del consigliere Moscherini sullo stato delle aree dedicate agli amici a 4 zampe

Aree cani, cominciamo con Valcanneto – Riceviamo e pubblichiamo:

“Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, il nostro rappresentante, il Dr Gianni Moscherini, sostenuto nel dibattito dai consiglieri di opposizione, ha relazionato la mozione cui argomento era il sollecito per realizzare una serie di interventi, per rendere le aree dedicate ai cani, complete di quanto previsto dalle norme in vigore e per alzarne il livello qualitativo del servizio offerto dal comune di Cerveteri. Purtroppo potrete constatare quanto scritto in questo articolo sia leggendo la mozione qui pubblicata, che ascoltando il consiglio comunale avvenuto ultimo, nel quale addirittura hanno avuto l’ardire di chiedere il ritiro della mozione sostenendo che sono in regola e che non manca nulla a livello di servizi! Dalle foto di quella di Valcanneto, guardadole, vedete fontanelle?

Vedete coperture per l’ombra? Ovviamente il Dr Gianni Moscherini non si è fatto turlupinare e ha continuato nel dibattere la mozione chiedendone il voto favorevole, e
questa giunta che fa? Vota contrario! Cari cittadini quando votate dovete valutare bene… questi vantano cose fatte che non esistono, le foto parlano! Come Commissario
del partito di Matteo Salvini per Cerveteri, ringrazio i cittadini che stanno collaborando, i militanti di Cerveteri che corrono e avvisano sulle mancanze nella nostra cittadina
etrusca, i Consiglieri comunali di opposizione che hanno sottoscritto la mozione della Lega ma anche i consiglieri del gruppo Belardinelli che hanno sostenuto con i loro
interventi, la bontà di questa mozione”.

Questa la nota di Roberto Menasci, commissario della Lega Cerveteri.

Mozione del consigliere Moscherini sullo stato delle aree dedicate agli amici a 4 zampe
Aree cani, cominciamo con Valcanneto

Di seguito il testo della mozione: “Il sottoscritto Dott. Gianni Moscherini, consigliere comunale, con riferimento all’oggetto, in rappresentanza e per conto della Lega Salvini Premier – Cerveteri, presenta la proposta di seguito trascritta da sottoporre all’approvazione consiliare.

PREMESSO CHE: Al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica e I’ambiente, lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali di affezione. Il legislatore e la giurisprudenza hanno mostrato una crescente sensibilita nei confronti degli animali domestici, si vedano c.p. Artt. 544- bist 544-ter, 544-quatei; 544-
quinques, 727; Legge 14/08/1991, n. 281 – Artt. 1-5; Legge 14/12/2000, n. 376,- Artt, 1, 7; Legge 20/07/200^ n.189- Aitt. 1-2, 5-8; Che l’Articolo 201 del TUEL, Finanziamento di opere pubbliche e piano economico finanziario:

Aree cani, cominciamo con Valcanneto
Aree cani, cominciamo con Valcanneto

1. Gli enti locali e le aziende speciali sono autorizzate ad assumere mutui, anche se assistiti da contributi dello Stato o delle regioni, per il finanziamento di opere pubbliche destinate all’esercizio di servizi pubblici, soltanto se i contratti di appalto sono realizzati sulla base di progetti chiavi in mano ed a prezzo non modificabile in aumento, con procedura di evidenza pubblica e con esclusione della trattativa privata. 2. Per le nuove opere di cui al comma 1 il cui progetto generale comporti una spesa superiore al miliardo di lire, gli enti di cui al comma 1’approvano un piano economico finanziario diretto ad accertare l’equilibrio economico finanziario dell’investimento e della connessa gestione,
anche in relazione agli introiti previsti ed al fine della determinazione delle tariffe. Il piano economico-finanziario deve essere preventivamente assentito da una banca scelta
tra gli istituti indicati con decreto emanato dal Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica. Le tariffe dei servizi pubblici di cui al comma 1 sono
determinati in base ai seguenti criteri: a) la corrispondenza tra costi e ricavi in modo da assicurare la integrale copertura dei costi, ivi compresi gli oneri di ammortamento tecnico-finanziario; b) l’equilibrato rapporto tra i finanziamenti raccolti ed il capitale investito; le Amministiazioni Comunali nell’ambito dei principi ed indirizzi fissati
dalle Leggi e dal proprio Statuto, hanno pertanto il compito di promuovere il rispetto, la cura ed il diritto alla presenza nel proprio territorio degli animali quale elemento fondamentale e indispensabile di una morale biocentrica dell’ambiente.

Le Amministrazioni Comunali hanno inoltre il compito di riconoscere agli individui ed alle specie animali non umane il diritto ad un’esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche; riconoscere in particolare, il diritto all’attivita motoria ed ai rapporti sociali, accesso ai
giardini pubblici ed a specifiche aree e percorsi destinati; molti abitanti di Cerveteri possiedono un cane che ai sensi delle leggi vigenti ha diritto allo sgambamento e ad aree idonee ed attrezzate, vedasi regolamenti Friuli Venezia Giulia e Toscana; la sgambatura libera e un essenziale bisogno etologico dei cani, e in assenza di aree cani non può essere effettuata; non avere a disposizione nel territorio sufficienti cestini o punti specifici dove gettare le feci dei cani, non solo significa disincentivare la raccolta e fare un passo indietro in termini di senso civico, ma rappresenta anche un grande pericolo per la trasmissione di malattie tra animali e alle persone, soprattutto i bambini; non avere a disposizione cestini non solo rappresenta un problema di pulizia ambientale ma anche di igiene e sanità pubblica; nel territorio comunale di Cerveteri è diffuso il fenomeno dell’abbandono delle deiezioni canine che contribuiscono a ledere il decoro della città. TENUTO CONTO CHE: un cane accompagnato sempre al guinzaglio non può avere la
possibilità di svolgere un adeguato esercizio fisico e viene quindi meno il diritto ad una esistenza compatibile con le caratteristiche biologiche e fisiologiche dell’animale; nel
territorio comunale di Cerveteri sono presenti solo luoghi dove i cani possono stare liberi e senza museruola; nel territorio comunale di Cerveteri è diffuso il fenomeno dell’abbandono delle deiezioni canine che contribuiscono a ledere il decoro della città; Con DPCM 28/02/2003 il Ministero della Salute in accordo con le Regioni e gli
enti locali definisce i diritti degli animali domestici nonchè i doveri di chi se ne prende in cura, tra questi: rifornirli di cibo di acqua in quantità sufficiente e con tempistica
adeguata; assicurare loro le necessarie cure sanitarie ed un adeguato .livello di benessere fisico e etologico; consentire loro un’adeguata possibilità di esercizio fisico; prendere ogni possibile precauzione per impedirne la fuga; garantire la tutela di terzi da aggressioni; assicurare la regolare pulizia degli spazi di dimora degli animali; Al fine di favorire la corretta convivenza fra umani e animali e di tutelare la salute : pubblica e l’ambiente è necessario che il Comune promuova e sostenga iniziative ed interventi rivolti alla conservazione e al rispetto delle necessità che interessano le popolazioni animali.

Aree cani, cominciamo con Valcanneto
Aree cani, cominciamo con Valcanneto

PRESO ATTO CHE: Alla luce di quanto suesposto e necessario apportare alcune modifiche al territorio affinché parte delle aree verdi di proprietà pubblica, diventino zone a misura di padroni o cani, i quali potranno stare liberi e senza museruola, espleta i loro bisogni e non disturbando la quiete pubblica; Le leggi vigenti sanciscono il diritto ad aree riservate per i cani a tutela della loro salute fisica per poter svolgere attività di svago in libertà; il perdurare della situazione presente (mancanza di un numero adeguato di aree verdi e di raccoglitori per le deiezioni) non può che peggiorare il comportamento di alcuni cittadini che lasciano sul manto stradale o sui marciapiedi le deiezioni del propri animali;

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA: in primo luogo a sistemare adeguatamente le aree cani del esistenti; ad Individuate e realizzare almeno una nella frazione di Valcanneto ed una nella frazione campo di mare, le aree recintate ed attrezzate per i cani, dovranno essere munite di apposita segnaletica e di cestini per la raccolta di escrementi solidi, dove gli animali possano muoversi liberamente senza guinzaglio ma sotto il costante controllo e la responsabilità dell’accompagnatore; tali aree dovranno essere sufficientemente
ampie per poter permettere un reale ed adeguato sgambamento e movimento dell’animale; all’attivazione di campagne di sensibilizzazione ed educazione del proprietari degli animali mediante 1’invio da parte del Comune ai proprietari medesimi (individuati attraverso l’anagrafe canina) di un pacchetto costituito da una lettera di indirizzo sulla problematica unitamente ad un sacchettino campione per la raccolta ed una paletta ecologica. ad installare un congruo numero (max. 300mt raggio tra una e l’altra
nel centro urbano) di raccoglitori per deiezioni solide; ad un puntuale controllo del rispetto (ordinanza del Sindaco! Che non c’è) da parte dei proprietari di animali domestici, delle norme igienico Sanitarie fondamentali per la salute pubblica e del senso di civiltà che impone la raccolta e pulizia lungo le strade, marciapiedi e parchi, ovvero ovunque. a dare inoltre attivazione ad una necessaria ed improrogabile revisione delle politiche urbanistiche o del verde in modo da renderle idonee a soddisfare le esigenze della presente mozione, Per quanto PREMESSO E CONSIDERATO, con la presente mozione, lo Scrivente e gli eventuali sottoscritti consiglieri, IMPEGNANO IL SINDACO, LA GIUNTA COMUNALE E L’AMMINISTRAZIONE TUTTA nel voler INCITARE e sostenere l’operato ed il programma di governo che tale Ente locale in indirizzo deve adottare, per migliorare, progettare e realizzare con i loro settori competenti, quanto sopra proposto”.

Post correlati
Notizie

Lazio, allerta meteo gialla da oggi pomeriggio e per le successive 24-36 ore

Notizie

"Cerveteri bellezza infinita", lunedì al Granarone un pomeriggio dedicato a tutte le iniziative di promozione e rilancio del territorio

Notizie

Civitavecchia, la Guardia Costiera rinnova in cattedrale l'omaggio a Santa Barbara

Città

Sinistra Italiana Ladispoli: "Sul parco di Viale Europa lavori conclusi che però non rispettano il progetto presentato"

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.