fbpx
 
 
AttualitàCittà

Abbandona rifiuti in strada, le zoofile di Cerveteri gli “regalano” 600euro di multa

L’Assessora alle Politiche Ambientali Elena Gubetti: “Per il comportamento ignobile di pochi, si vanifica il lavoro virtuoso di tanti”

Abbandona rifiuti in strada, le zoofile di Cerveteri gli “regalano” 600euro di multa –

Abbandono rifiuti Cerveteri multa

Inizio di anno nuovo di lavoro per le Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente. I volontari, coordinati dal ViceComandante Eugenio Gottardi, nell’ambito delle attività di perlustrazione e vigilanza nel territorio hanno infatti individuato e comminato una multa di 600euro ad un cittadino etrusco che aveva abbandonato rifiuti in strada.

Dopo aver aperto i sacchi di rifiuti trovati in strada, sono infatti riusciti a risalire al responsabile ed hanno consegnato direttamente nelle mani del cittadino il conseguente verbale.

Un triste fenomeno quello dell’abbandono dei rifiuti che nonostante i servizi messi a disposizione dall’Amministrazione comunale, come ad esempio l’Isola Ecologica in Via Settevene Palo Nuova, aperta con orari estremamente flessibili, anche il sabato e la domenica, e l’incessante attività di comunicazione che viene effettuata per sensibilizzare sul rispetto ambientale, non accenna a diminuire.

Abbandono rifiuti Cerveteri multa

Nel complimentarsi con il lavoro delle Guardie Ecozoofile, Elena Gubetti, Assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri dichiara: “Come sempre, i nostri volontari, svolgono tutti i giorni un lavoro meticoloso mettendo le mani fra i rifiuti e oggi hanno trovato elementi importanti lasciati in mezzo ai sacchi che hanno permesso di risalire in modo inequivocabile al responsabile di quello che per la legge è un vero e proprio reato. Immediatamente, gli è stata consegnata direttamente di persona una sanzione di 600 euro che si spera serva da lezione non solo a lui ma a tutti coloro che ancora sporcano il nostro territorio con questo odioso comportamento”.

“In questi anni in cui ho ricoperto il ruolo di Assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri – prosegue Elena Gubetti – nella nostra città abbiamo avuto un cambiamento storico nel modo di gestire i rifiuti. Siamo passati dai vecchi cassonetti stradali, con una percentuale di rifiuti differenziati ferma al 14%, ad un sistema di raccolta differenziata porta a porta in tutto il territorio, raggiungendo e superando ampiamente il 70% di rifiuti correttamente  differenziati. Un lungo percorso che proprio quest’anno ci ha portati all’introduzione della TARIP, ovvero la Tariffazione Puntuale dei Rifiuti. È davvero avvilente sapere che mentre la quasi totalità dei cittadini si è saputa ben adeguare a questo sistema virtuoso dei rifiuti, anche con tanta fatica e pazienza, ce ne sono altri che dimostrando totale indifferenze con il proprio comportamento poco civile sporcano le strade della città con i propri rifiuti. L’auspicio è che questa triste abitudine ancora insita in alcuni, fortunatamente pochi, vada via via scomparendo, per il bene di Cerveteri e del decoro urbano della città”.

Post correlati
CittàNotiziepolitica

Cerveteri, Anna Lisa Belardinelli incontra i rappresentanti delle associazioni e della cultura

CittàNotiziepolitica

Cerveteri, il candidato sindaco Moscherini attacca: “Impianti sportivi in stato vergognoso”

Città

Ladispoli, al via i lavori al mercato giornaliero di via Odescalchi

CittàCronaca

Maccarese, rubata statua della Madonna dalla cappella in zona Tre denari

Iscriviti alla nostra Newsletter e rimani sempre aggiornato.